Da Samsung un notebook con doppio display

Grazie allo schermo esterno, basta chiudere il portatile per avere un tablet con Windows 8.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-09-2012]

samsung dual 01

All'IFA 2012 che si è svolta pochi giorni fa, Samsung non ha mostrato soltanto prodotti che presto vedremo arrivare sul mercato, ma anche prototipi piuttosto interessanti, per i quali non è stata in grado di fissare una data di uscita.

Uno di questi prototipi è il Dual Display Notebook, che porta a un nuovo livello la definizione di "incrocio tra notebook e tablet". L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Come sarà il prossimo Pc che acquisterai?
Un desktop
Un notebook
Un netbook
Un tablet

Mostra i risultati (5880 voti)
Leggi i commenti (17)
Normalmente, per realizzare un prodotto che offra sia i vantaggi di un tablet (l'interazione tramite schermo touch, la sparizione della tastiera quando non è indispensabile) che quelli di un portatile (una comoda tastiera per la digitazione, per esempio) si opta per soluzioni che consentono di far ruotare lo schermo e ribaltarlo sulla base.

Samsung ha invece scelto un approccio diverso: ha dotato il proprio notebook di due display: uno in posizione canonica; l'altro montato sul retro del coperchio, in posizione simmetrica rispetto a quello interno.

samsung dual 02

La diagonale degli schermi misura 13 pollici, e la risoluzione è di 1560x1440 pixel.

Grazie a tale soluzione non è necessario ruotare lo schermo per poter trasformare il portatile in un tablet: è sufficiente chiudere il notebook come si fa di solito e lasciare che lo schermo posteriore si attivi.

Inoltre è anche possibile utilizzare i due schermi in contemporanea, per mostrare a un pubblico quanto appare sul display interno.

Il sistema operativo scelto per gestire questa soluzione è Windows 8, e chiaramente non si tratta di un caso: Microsoft ha progettato questo sistema proprio per poter offrire un doppio ambiente, più adatto in una incarnazione ai tablet e più adatto nell'altra ai portatili.

samsung dual 03

Per quanto ingegnosa, la soluzione di Samsung presenta anche alcuni svantaggi: i primi che balzano all'occhio sono il peso e lo spessore del coperchio, a causa della presenza del doppio display.

Se infatti la base rientra nelle dimensioni e nel peso di un ultrabook, il coperchio risulta sensibilmente più spesso e pesante per via di tutti i componenti che deve ospitare.

In ogni caso, quello mostrato all'IFA è soltanto un prototipo: Samsung non sa dire se e quando questo prodotto arriverà sul mercato, né quanto varierà prima di raggiungere la versione definitiva.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)


Mi sembra una buona idea. Io la applicherei sui notebook. Per chi fa presentazioni è molto più comodo: gli interlocutori sono davanti comodi invece di schiacciarsi dietro. Se poi ci abbinano un sistema flash quando è chiuso, in modo da usarlo come agenda rapida, è un prodottino niente male. Per il peso, beh, non credo sia un vero... Leggi tutto
12-9-2012 11:03

Ma vuoi mettere giocare a tris/ battaglia navale con questo attrezzo? Davvero mai piu' senza!
11-9-2012 17:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (2071 voti)
Gennaio 2022
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Il nuovo, vecchio e doppio laptop di Cassandra
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 17 gennaio


web metrics