La Wii U arriva a novembre in due versioni

Nintendo ha annunciato le date di lancio e i prezzi della console di nuova generazione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-09-2012]

wii u

Il 18 novembre negli USA, il 30 novembre il Europa, e solo l'8 dicembre nel patrio Giappone: sono queste le date di lancio della Wii U, la nuova console di Nintendo.

Satoru Iwata, presidente dell'azienda, ha rivelato i piani per l'invasione dei mercati prima degli acquisti natalizi e condiviso qualche informazione (non troppo precisa, per la verità) circa l'hardware della console.

La Wii U si basa su un processore a tre core Broadway (dunque un PowerPC), con una AMD Radeon GPU7 per la gestione della grafica; quest'ultima supporta lo Shader Model 4.0, DirectX 10.1 e OpenGL 3.3.

A completare la dotazione ci sono 1 Gbyte di RAM, un quantitativo variabile di memoria per l'archiviazione dei dati (a seconda dei modelli), supporto Wi-Fi 802.11b/g/n, video in Full HD a 1080p e 4 porte USB.

Al momento del lancio, la Wii U sarà disponibile in due versioni: una base, con la console bianca dotata di 8 Gbyte di memoria e venduta in Giappone a 26.650 yen (circa 260 euro), e una premium, con la console nera dotata di 32 Gbyte di memoria e il gioco Nintendo Land in bundle e venduta in Giappone a 31.500 yen (circa 315 euro).

Sondaggio
Qual è la tua console di videogiochi preferita?
Microsoft Xbox 360 - 20.3%
Sony PlayStation 3 - 21.6%
Nintendo Wii - 14.6%
Una meno recente - 6.9%
Non ho una console di giochi - 36.6%
  Voti totali: 3380
 
Leggi i commenti (8)

Negli Stati Uniti, la versione base e quella premium costeranno rispettivamente 299,99 dollari e 349,99 dollari, mentre non c'è stato alcun annuncio ufficiale dei prezzi europei poiché - ha spiegato Nintendo - questi dipendono in buona parte dai vari distributori.

Per l'analista di Wedbush Michael Pachter, questi prezzi sono troppo alti: potranno andare bene per attirare i fan più accaniti di Nintendo, disposti a chiudere un occhio sull'esborso pur di accaparrarsi il prima possibile l'oggetto del desiderio, ma scoraggeranno tutti gli altri.

Per questo motivo Pachter prevede un taglio dei prezzi già nel 2013: «Ci aspettiamo la vendita di 1-1,5 milioni di Wii U in USA entro la fine di gennaio e che la richiesta di console da parte della base di fan Nintendo si mantenga alta fino alla fine di marzo».

Curiosamente, quando la Wii U avrà debuttato la "vecchia" Wii non scomparirà dagli scaffali: Nintendo ha rivelato l'intenzione di volerla mantenere in vendita, sia per soddisfare quanti saranno intimoriti dal prezzo della nuova console, sia per venire incontro alle esigenze degli «utenti tardivi», sia per raggiungere i mercati emergenti (America Latina ed Europa orientale soprattutto).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 18)

non so come si fa il vero conto, alla fine tutto dipende da cosa intendi per 'costo'. Ad esempio se consideri lo sviluppo del prodotto cambia tutto... (vedi link ad esempio) :ciao:
1-10-2012 14:48

capito, effettivamente se consideriamo il costo di produzione, rispetto al costo del cartellino, son [quasi] sicuro anche io. Però vanno aggiunte le cose che dicevo prima: costi di ricerca del 3ds, spedizione, manodopera, distribuzione, tasse locali, garanzia, marketing, etc... Immagino che il vero conto si faccia così (considerando... Leggi tutto
28-9-2012 14:09

Sì, non ho problemi a credere che fossero in perdita, e non ho problemi a credere che fossero in perdita (anche) perché hanno dovuto abbassare il prezzo del 3DS per centrare gli obbiettivi. E non penso neanche mentano nei dati esposti nel consolidato, Nintendo è quotata in borsa e rischierebbe. E addirittura anche il margine sulle... Leggi tutto
28-9-2012 11:38

ehehe.... Puoi non crederci, ma i numeri son numeri, avevano delle grosse perdite, e le hanno giustificate, non vedo perchè dovrebbero mentire. il Consolidated Financial Statement, non è uno scherzo, se un'azienda mente, e si viene a sapere, creerebbe grandi problemi alla credibilità della stessa.
27-9-2012 18:35

No, non l'ho letto tutto. Quando ho letto riguardo al "significant price cut" mica pensavo che poi dopo dicessero invece cose diverse :P Allora diciamo che Nintendo -dice- che l'ha venduto sottocosto. E -io- non ci credo :D :ciao:
27-9-2012 16:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se fossi costretto a scegliere: un mese senza sesso o un mese senza smartphone, cosa sceglieresti?
Il problema non si pone: non faccio sesso.
Il problema non si pone: non ho uno smartphone.
Rinuncerei più volentieri al sesso piuttosto che separarmi dallo smartphone.
Rinuncerei più volentieri allo smartphone piuttosto che fare a meno del sesso.

Mostra i risultati (3516 voti)
Maggio 2020
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Pirateria, la soluzione è sospendere Telegram
Pubblicano vecchie foto delle vacanze: denunciati e multati
Firefox 75 chiama Mozilla ogni giorno
Tutti gli Arretrati


web metrics