Facebook e il bug che pubblica i messaggi privati

Alcuni messaggi in origine privati sarebbero apparsi all'improvviso sul Diario. Il social network smentisce: ''non c'è nessun bug''.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-09-2012]

Facebook bug messaggi privati

L'allarme è partito da Metro France: sbirciando nella Timeline (o Diario) di Facebook, i giornalisti avrebbero notato che alcuni vecchi messaggi privati sono improvvisamente diventati pubblici.

Stando al sito del quotidiano gratuito, una sorta di bug nel social network avrebbe fatto sì che i messaggi riservati tra due utenti (o destinati unicamente all'interno di un gruppo) acquisissero senza motivazione visibilità pubblica.

Non tutti i messaggi indiscriminatamente, però: il fenomeno si sarebbe verificato in maniera apparentemente casuale e avrebbe riguardato messaggi spediti tra il 2007 e il 2009.

Dopo la segnalazione di Metro, diversi altri utenti (soprattutto in Francia, ma anche negli USA) hanno iniziato ad affermare di essere vittima dello stesso fenomeno e la notizia ha preso a rimbalzare in Rete, finché i tecnici di Facebook hanno deciso di indagare sulla questione.

La realtà è che, a quanto pare, non c'è nessun bug. Quei messaggi erano sempre stati pubblici: solo che fino a ora erano nascosti, sepolti nella vecchia interfaccia; con il debutto di Timeline (che in questi giorni sta venendo attivata per tutti gli utenti francesi) sono diventati visibili.

Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (2579 voti)
Leggi i commenti (1)

Perché, allora, gli utenti sono convinti che quei messaggi in origine fossero privati? La risposta - che arriva direttamente da Facebook - sta nel fatto che un tempo il social network funzionava diversamente, e gli utenti della prima ora comunicavano tramite messaggi in bacheca.

«Per ogni segnalazione che abbiamo ricevuto siamo andati a controllare. Non abbiamo trovato nemmeno una conferma. C'è un sacco di confusione, perché prima del 2008 non c'erano i Mi Piace né i commenti ai post della bacheca. La gente pubblicava posti in bacheca invece di avere delle conversazioni» spiegano i tecnici.

Poi, col tempo, tali "conversazioni pubbliche" scivolavano in basso e scomparivano mentre ora, con Timeline, sono molto più visibili. Ma, in realtà, sono sempre state pubbliche.

Alcuni utenti, tuttavia, sostengono di ricordare perfettamente che quel messaggio spedito quattro anni fa era parte di una conversazione privata. Facebook afferma che ciò non è possibile.

La chiave di tutto sta probabilmente nel ricordarsi che, se si vuole che qualcosa resti segreto, non deve passare per Facebook in nessuna maniera.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

:clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: @ Silent Runner: spero che la tua valutazione non si applichi solo agli utenti di Zeus News altrimenti la considerazione di Roberto1960 che, come ho espresso sopra, condivido fortemente e che, a mio giudizio, si può estendere a tantissimi aspetti delle interazioni sul web e nella vita... Leggi tutto
29-9-2012 15:23

Interessante, a questo aspetto non avevo pensato.. :roll: Non sono sicuro però che si arriverebbe a questo. Gli utenti di Zeus News sono più evoluti di quanto si possa immaginare. Commenti, opinioni, precisazioni, critiche, proposte, non cesserebbero affatto. :wink:
26-9-2012 18:41

Sarebbe peggio (personale opinione). Non tanto per ipotetici pericoli per la privacy, ma perché questa "scorciatoia" del pulsante al posto di una espressione (di idee, gusti, sentimenti, eccetera) per me è una specie di "barbarie culturale". Leggi tutto
26-9-2012 15:39

il pericolo delle tresche omosex-omofobe Leggi tutto
25-9-2012 11:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, quale delle nuove console conquisterà gli utenti surclassando le altre?
Nintendo Wii U
Microsoft Xbox One
Sony PlayStation 4
Un'altra console (specificare nei commenti)
Nessuna: il tempo delle console è finito

Mostra i risultati (886 voti)
Giugno 2022
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 giugno


web metrics