Sedicenne scarica MP3, il padre (giudice) la prende a cinghiate

La ragazza ha ripreso di nascosto le violenze e pubblicato il video su YouTube.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-11-2012]

william adams

Circa un anno fa, qualcuno pubblicò su YouTube un video che causò profonda indignazione: in esso si vedeva un uomo prendere a cinghiate la figlia adolescente - e sofferente di paralisi cerebrale atassica - perché questa aveva scaricato brani musicali e videogiochi tramite Kazaa.

Il video non è dell'anno scorso, ma del 2004. A metterlo online, sette anni dopo i fatti, era la stessa ragazza che nel video veniva picchiata dal padre: Hillary Adams, figlia del giudice texano William Adams.

Hillary, allora sedicenne, all'epoca dei fatti aveva nascosto una telecamera per riprendere il padre mentre la malmenava, ma poi non aveva avuto il coraggio di rendere pubbliche le immagini; nel 2011, però, il giudice si apprestava a concorrere per la rielezioni e la ragazza - ormai ventitreenne - aveva deciso che ciò non doveva succedere.

La pubblicazione dei video fece scattare immediatamente un'indagine da parte dello Stato del Texas, durante la quale il giudice è stato sospeso dal servizio (ma ha continuato a percepire lo stipendio) e che oggi è giunta alla conclusione.

Tale conclusione è un accordo con la Corte Suprema texana: William Adams potrà tornare sul proprio scranno fino al 2014 (anno in cui dovrà farsi rieleggere, se vorrà continuare) ma dovrà accettare un taglio al proprio stipendio pari all'1,6%, accontentandosi quindi di 144.000 dollari l'anno.

Sondaggio
Quando cerchi un brano musicale, o un intero Cd, cosa fai più spesso?
Scarico il brano o il Cd su iTunes: costa poco ed è legale.
Scarico l'Mp3 con Torrent o eMule o altro servizio simile.
Ascolto la canzone in streaming (per esempio su Youtube), anche se non posso scaricare l'Mp3.
Vado nel mio negozio di dischi o maxistore preferito.
Altro.

Mostra i risultati (3500 voti)
Leggi i commenti (10)

Se la punizione pare decisamente troppo lieve per quanto il giudice ha fatto è perché gli avvenimenti denunciati dal video si situano in un passato troppo lontano: essendo ormai trascorsi più di cinque anni, infatti, il reato per la legge texana è caduto in prescrizione.

La Corte Suprema ha peraltro espresso le proprie perplessità circa il fatto che William Adams sia adatto a fare il giudice, ma non si è spinta sino a rimuoverlo dall'incarico; soltanto, non potrà trattare casi che riguardano abusi domestici.

Qui sotto, il video che mostra le violenze compiute dal giudice, con l'avviso al lettore che si tratta di immagini molto forti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Scaricò dieci film, multato per un milione e mezzo
RapidShare riaccelera
File sharing, legale se per uso personale
Italia terza al mondo per diffusione torrent
BitTorrent, utenti spiati mentre scaricano
Un dropbox coi torrent
Dieci alternative per connettersi a DDUniverse
Artisti e musicisti potranno guadagnare dai torrent

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 22)

Sono assolutamente basito... Un padre e per di più giudice e anche la madre ad accanirsi in modo direi efferato così nei confronti della figlia per un'azione che, tutto sommato, per un'adolescente è piuttosto normale mi fa veramente inorridire. Mi viene da pensare che la punizione non sia stata perpetrata per l'atto commesso ma più per... Leggi tutto
17-11-2012 14:55

:offtopic: La conclusione a cui giungi e' corretta ma la "dimostrazione" *logicamente* non regge.. Leggi tutto
15-11-2012 10:13

Io ricevetti solo schiaffi e calci in culo. Ma vedo che "l'educazione all'antica" non serve! È stata applicata sia per chi ora è un perfido criminale sia chi è ora un galantuomo. Qui si è OLTRE alla "'educazione all'antica", infatti è solo cattiveria. Ciao Leggi tutto
15-11-2012 00:03

Analizzo prima il padre: Nell'azione di quel genitore non vedo solo un padre che vuole educare la figlia ( che comunque non si educa a botte) ma un uomo (??) che infierisce su un altro essere praticamente indifeso e questo ripetutamente. Io ci vedo molto odio in questa azione di repressione. A volte può scapparci uno scappelloto.... Leggi tutto
14-11-2012 22:44

Sono con Dan...
14-11-2012 22:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una donna è stata querelata per una recensione negativa di un ristorante scritta su Trip Advisor. Quale di queste affermazioni trovi più vicina al tuo pensiero?
Non è giusto che un'opinione scritta su Internet sia considerata pari a un articolo su un giornale. Bisogna rivedere al più presto le leggi sulla difesa dell'onore e sulla diffamazione.
E' giusto che anche sui forum o su Facebook o sui siti di recensioni si applichino le leggi relative alla diffamazione. Un'opinione negativa può rovinare la reputazione di un locale.
Gli utenti devono poter esprimere con la massima libertà la propria opinione su ristoranti, alberghi, ma anche prodotti o servizi acquistati. Un'opinione negativa non dovrebbe essere considerata diffamazione.
Trovo che oggi più che mai sia necessario prestare la massima attenzione a quello che si scrive online.
Le recensioni su Internet sono in gran parte inaffidabili: quelle positive sono scritte dai proprietari, quelle negative dalla concorrenza. In ogni caso l'opinione dei pochi singoli onesti non è significativa.
Vorrei dire la mia sul forum di Zeus News ma temo che prima dovrei procurarmi un buon avvocato, non si sa mai.

Mostra i risultati (3802 voti)
Novembre 2020
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Tutti gli Arretrati


web metrics