Sfruttare l'energia da vento e sole, contemporaneamente

Grazie alle vele solari, le navi possono risparmiare sino al 40% del carburante.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-11-2012]

energysail

Il ritorno delle vele sulle navi non è più una novità: diverse compagnie stanno adottando vele per sfruttare la forza del vento per muovere navi da carico.

La giapponese Eco Marine Power, però, ha deciso di andare ancora oltre con il progetto EnergySail: per ridurre il consumo di carburante e l'inquinamento, sfrutta contemporaneamente il vento e il sole.

Ha così creato dei dispositivi che fungono da vele, catturando l'energia eolica, e anche da pannelli solari.

L'azienda ha calcolato che le navi più grandi, come le petroliere, in un anno potrebbero risparmiare, grazie a questa soluzione, tra il 10% e il 20% di carburante; se poi la EnergySail viene utilizzato insieme ad altre soluzioni - scafo ottimizzato, recupero del calore dai rifiuti, sistema avanzato di propulsione elettrica - il risparmio può arrivare sino al 40%.

Le vele solari possono essere utilizzate anche in porto per produrre energia da accumulare; inoltre si possono ammainare se non utilizzate.

EnergySail è un sistema ancora in sviluppo, e i primi test sul campo dovrebbero iniziare nei primi mesi del 2013.

Sondaggio
Pensi che il carpool dinamico (passaggi a utenti che fanno lo stesso percorso organizzandosi via web o smartphone) sia una buona soluzione per diminuire il traffico e abbassare i costi?
E' una buona idea, a patto che sia sicuro, il costo sia basso e non si debba essere legati ad alcun utente.
Non credo che funzionerà in Italia.
Non ne sono sicuro, ma potrebbe funzionare.
Controllerei le referenze dell'autista designato prima di salire sulla sua auto. Ma utilizzerei il servizio.
Parteciperei volentieri perché è un'ottima idea!
Potrei usufruirne, anche per ridurre l'inquinamento, anche se ho la mia auto. Qualche volta potrei fungere da autista.

Mostra i risultati (1567 voti)
Leggi i commenti (16)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Da IBM una parabolica per concentrare l'energia di 2.000 soli
La casa che cammina

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 29)

@Stx Gli alberi renderizzati sono tecnicamente realizzabili, non ci sono ostacoli teorici, in compenso la nave progettata ad hoc deve avere una struttura interna niente male, in particolare sui ponti superiori che normalmente si occupano solo dei carichi verticali e qualche accelerazione locale, devi fare un bel telaio dedicato, devi... Leggi tutto
4-12-2012 13:48

Insisti che ci vogliono 3kW??? Con tre Chilowatt li mando in orbita quei tubi! :lol: Nota: dicevo trapani per dire che quei motori sono piccoli. Nota2: I trapani (non perforatrici, cosa diversa, servono per fare fori precisi per gli attacchi di sostegno) da miniera sono ancora più potenti di 3kW. Ciao Leggi tutto
4-12-2012 11:30

Come vedi gli alberi sono posti ai lati lasciando libero il piano di carico (Danielix ci dira' come si chiama in gergo). Ammesso che gli alberi ostacolino effettivamente le operazioni di carico tutto dipende se il carburante risparmiato vale i costi agguntivi per il carico/scarico. Sui pannelli solari sono d'accordo con quanto... Leggi tutto
4-12-2012 10:39

@Danielix Sorry, non sono un velista, terminologia a parte sul libriccino per la patente e uscite con amici non faccio altro, sono "motorizzato" :-) @mda A parte che un trapano da 3KW devo ancora vederlo, forse una perforatrice a tazze da c.a. o un martelletto demolitore grosso, cmq tu consumi 3KWh per avere una spinta di... Leggi tutto
4-12-2012 08:17

Scusa ma se conosci la formula perchè dici che sono svantaggiate rispetto le vele tradizionali? 3kW? Veramente sono dei motorini da trapano. Anch'io dico che ci sono problemi meccanici in questa soluzione. Aggiungo che: Più è grasso al barca e meno problemi ci sono. :shock: @Danielix Verissimo quello che dici! ma ragionavo in... Leggi tutto
4-12-2012 01:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2711 voti)
Febbraio 2020
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Tutti gli Arretrati


web metrics