Microsoft Surface RT debutta in Italia tra i bug

Il tablet pensato per Windows RT al lancio è funestato da due bug gravi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-02-2013]

Surface 001 black

Da un paio di settimane Surface RT, l'ibrido tablet/notebook di Microsoft, è arrivato in Italia.

Il cuore di questo prodotto è il tablet, basato sul processore ARM quad core nVidia Tegra 3 con 2 Gbyte di RAM e dotato di uno schermo touch da 10,6 pollici, che offre una risoluzione di 1.366x768 pixel in formato 16:9.

Con queste caratteristiche, il sistema operativo scelto da Microsoft non può che essere Windows RT; sotto l'interfaccia di Windows 8 nasconde un sistema che - bisogna ricordarlo - non è compatibile con i software tradizionali ma, come spiega il comunicato di presentazione, «funziona esclusivamente con le app disponibili in Windows Store».

Insieme al sistema viene fornita l'anteprima di Office Home and Student 2013 RT, che include le versioni appositamente sviluppate di Word, PowerPoint, Excel e OneNote.

Il tablet è corredato di una tastiera magnetica (a scelta tra la Type Cover, con tasti fisici, e Touch Cover, con sensori di pressione e leggermente più economica) al quale agganciarlo e che permette di trasformarlo - quasi - in un notebook. Il "quasi" è dovuto ovviamente alle limitazioni dei software installabili su Windows RT ma, a parte questo, l'idea alla base di Surface è di poter passare rapidamente da una modalità all'altra, senza rinunciare a nulla.

Sondaggio
Hai sostituito il tuo notebook (o netbook) con un tablet?
Sì, e riesco a lavorarci perfettamente.
Non l'ho ancora fatto, ma ci sto pensando.
Niente affatto, mi serve un vero notebook.
Li ho entrambi.
Non ne ho nessuno dei due.

Mostra i risultati (4093 voti)
Leggi i commenti (7)

Internamente, Surface RT offre 32 o 64 Gbyte di memoria; Microsoft ha realizzato un'apposita pagina web per spiegare quanto spazio, una volta tolto dal computo quello dedicato al sistema, sia poi effettivamente adoperabile dall'utente.

Dal punto di vista della connettività, sono presenti il supporto a Wi-Fi 802.11a/b/g/n e Bluetooth 4.0; vi sono poi due fotocamere - anteriore e posteriore - da 720p, due microfoni, altoparlanti stereo, una porta USB 2.0 standard, slot per schede microSD, jack per cuffie, uscita video e porta per la cover.

Surface 019 black

La versione da 32 Gbyte è in vendita a 487 euro, mentre quella da 64 Gbyte costa 591 euro.

Sfortunatamente, i primi acquirenti stanno segnalando alcuni bug che funestano le prime settimane di presenza sul mercato di Surface.

Il problema principale pare essere una durata estremamente ridotta della batteria, apparentemente causata da un consumo eccessivo delle risorse. Vi è poi un altro bug fastidioso che coinvolge il sistema di illuminazione: pare che di punto in bianco si mette a malfunzionare, impedendo in sostanza l'utilizzo del prodotto.

Al momento Microsoft non ha lasciato alcuna informazione circa i problemi segnalati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows RT, prezzo in ribasso per favorire vendite tablet
HTC non produrrà tablet 12" con Windows RT: poca domanda
Microsoft, il Surface Pro arriva in Italia
Il Surface Pro di Microsoft sbarca in Italia
Samsung ritira i tablet Windows RT dalla Germania: non si vendono
Bill Gates: Microsoft ha sbagliato con Windows Phone
Microsoft trasforma Surface in uno skateboard
Microsoft addestra i suoi a distinguere tra Windows 8 e RT
Microsoft regala PC, smartphone e tablet a tutti i dipendenti
Il tablet di Microsoft va in crash durante una demo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Meglio di no, poi dovresti autocensurarti... :wink: Leggi tutto
10-3-2013 10:34

{San Crispino}
Con Surface e Surface Pro MS ha cannato di brutto. NON è Mertitanic, con le sue icone playmobile, a fare l'"esperienza ultramobbail!" che vende tanto NON è chiamare i programmi (o widget) "Apps" a fare l'esperienza ultramobile. NON è forzare gli utenti attraverso uno Store a fare... Leggi tutto
4-3-2013 09:12

A questo punto chi me lo fa fare a comprarlo... l'idea di poter utilizzare "al volo" molti programmi che girano esclusivamente su Windows PC o Mac Os mi alletta parecchio, sarebbe una comodità enorme.. continuo ad utilizzare il mio Galaxy Tab per letture su internet e qualche altra cosa, che con Android riesce comunque molto... Leggi tutto
1-3-2013 07:50

Beh, lo comprano... No, meglio che non ti risponda. =) Leggi tutto
1-3-2013 02:54

io vorrei sapere chi lo compra.... ah, già... è uguale a windows 8,,, io ho 2 portatili: un mac e uno con ubuntu.... e uno smart con android
28-2-2013 23:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1316 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics