Google offre un miliardo per WhatsApp

Le trattative, in corso da più di un mese, sarebbero vicine alla conclusione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-04-2013]

google whatsapp

WhatsApp piace, e non solo agli utenti: il sistema di messaggistica per smartphone che sta soppiantando gli SMS fa gola alle grandi aziende.

Verso la fine dello scorso anno si vociferava di un interessamento da parte di Facebook: pare che allora il social network in blu avesse intenzione di acquisire l'azienda, ma poi le voci si spensero.

Ora nuove indiscrezioni portano in primo piano un'altro nome importante, ossia quello di Google: la società di Mountain View, stando alle informazioni riportate da Digital Trends, avrebbe offerto un miliardo di dollari per l'acquisto di WhatsApp.

Il sito cita una «fonte interna», secondo la quale le trattative sarebbero ormai in corso da quattro o cinque settimane, periodo necessario per arrivare all'attuale offerta da un miliardo.

L'operazione rientrerebbe nella strategia alla base di Google Babel, il progetto - di cui ufficialmente ancora non si sa nulla - con il quale Google vorrebbe unificare tutti i propri servizi di comunicazione e al quale un successo come WhatsApp farebbe sicuramente comodo.

Sondaggio
Che cosa utilizzi per mandare messaggi dal cellulare?
biteSMS - 1.9%
BlackBerry Messenger - 2.2%
ChatON - 0.6%
Google Talk - 3.2%
iMessage - 4.6%
indoona - 4.6%
jaxtr - 0.4%
Msn - 0.9%
Skebby - 1.3%
Skype - 3.0%
Sms - 41.6%
WhatsApp - 35.8%
  Voti totali: 3611
 
Leggi i commenti (13)

Né si tratterebbe di una acquisizione in perdita: al di là del costo irrisorio dell'app in sé (79 centesimi di euro l'anno), WhatsApp genera profitti tramite gli accordi con i vari operatori telefonici. Cifre ufficiali non ce ne sono, ma mare che il piccolo software riesca a generare in questo modo 100 milioni di dollari l'anno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
WhatsApp, due o tre cose da sapere
WhatsApp smentisce: non venderemo a Google
WhatsApp, arriva il canone anche su iPhone
Il Garante Privacy indaga su WhatsApp
WhatsApp a pagamento e gli utenti che non sanno leggere
Facebook ha messo gli occhi su WhatsApp

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1749 voti)
Ottobre 2021
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 21 ottobre


web metrics