Wi-Fi negli hotel, in Italia spesso si paga

Il nostro Paese è penultimo in Europa per la fornitura di connessione gratuita in albergo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-04-2013]

hotel barcelona free wifi internet

Grazie al proprio database, il portale di viaggi HRS ha avuto modo di stilare una singolare classifica: quella degli hotel europei con il migliore accesso al Wi-Fi.

Si scopre così che in Europa, in media, il 67% delle strutture ricettive offre al propri ospiti una connessione wireless gratuita, e che tale percentuale in Turchia arriva sino all'84,7%.

In Svezia offrono il Wi-Fi gratuito l'82,3% degli alberghi, in Polonia l'80,5% e in Olanda il 77,4%. Per trovare l'Italia occorre scendere molto in basso, fino al penultimo posto: da noi infatti il Wi-Fi è gratis sollo nel 53% degli hotel; peggio di noi, in Europa, solo il Portogallo (43,7%).

Nelle strutture dove è necessario pagare per poter sfruttare la connessione, in media un'ora costa 2,89 euro; più la categoria dell'hotel è alta, però, più il prezzo aumenta, per cui un hotel a cinque stelle si farà pagare in media 5 euro all'ora, ma esistono anche punte di 30 euro per un'ora di navigazione. Chi si orienta verso gli hotel a una stella trova invece una media di 2,06 euro.

In generale, le tariffe più care si trovano nella Repubblica Ceca (5,10 euro l'ora), Spagna (4,18 euro) e Irlanda (4,12 euro); in Italia un'ora di Wi-Fi in albergo costa mediamente 3,48 euro all'ora.

Sondaggio
Da casa, come ti colleghi a Internet e a quale velocità?
Confronta i risultati con quelli del 2014
Modem 56K - 2.1%
Adsl a bassa velocità (fino a 2 Mega) - 11.8%
Adsl da 4 a 7 Mega - 49.2%
Adsl da 8 a 20+ Mega - 21.6%
Fibra ottica - 5.0%
Telefonino o chiavetta Gprs - 0.5%
Telefonino o chiavetta Umts - 2.0%
Telefonino o chiavetta Hspa - 5.2%
Telefonino o chiavetta Lte - 0.4%
Tramite Wi-Fi su una rete aperta - 2.1%
  Voti totali: 12540
 
Leggi i commenti (7)

Gli hotel più economici da questo punto di vista si trovano in Svizzera (0,71 euro all'ora), Bulgaria (0,67 euro) e Lituania (0,52 euro).

A spiegare la non eccelsa posizione del nostro Paese in questa classifica può contribuire anche la complicata legislazione in materia, che nel tempo ha subito un'evoluzione ma ha anche creato una sorta di "pregiudizio" nei confronti del Wi-Fi libero (con la possibilità che qualche gestore se ne approfitti, appellandosi a un'immaginaria illegalità della connessione libera).

Secondo Angelo Panzariello, di HRS Italia, la situazione è tuttavia destinata a migliorare: «Internet senza costi è un servizio sempre più richiesto da parte degli ospiti degli hotel. È impossibile immaginare un futuro con smartphone e tablet senza che venga fornita gratuitamente una connessione wireless a Internet».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Hackerati gli hotel, rubate 20mila carte di credito
Garante privacy, il Wi-Fi pubblico è libero
Wi-Fi libero, l'Italia dorme
Wi-Fi libero, presentato il disegno di legge
Cdm abolisce decreto Pisanu: Wi-Fi libero da gennaio

Commenti all'articolo (2)


In italia la situazione è semplicemente vergognosa, sia per le tariffe che per la qualità del servizio: all'estero invece l'ho quasi sempre trovata gratuitamente e con buone prestazioni, anche in situazioni perticolarmente affollate (ostello a Berlino con 800 posti letto...).
26-4-2013 15:28

Un anno fa in un hotel 4 stelle di Firenze mi sentii chiedere 22 euro per una connessione di 45 minuti (ovviamente ho detto "no grazie"), mentre in un'altra catena francese low cost costava 2 auro per 12 ore, sulla base dell'effettivo uso. Dopo un anno, durante il quale sia NH Hotels sia la catena Ibis (a cui prima mi... Leggi tutto
25-4-2013 04:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Foto e video occupano troppo spazio sul tuo hard disk ma non vuoi cancellarli. Cosa fai?
Copio tutto su una USB o su un hard disk esterno
Cripto la cartella con le foto e i video e poi la salvo su un hard disk esterno
Sposto i file in un servizio di immagazzinamento su cloud
Cripto i file e li sposto su cloud
Non ho poi così tante foto

Mostra i risultati (1858 voti)
Settembre 2019
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Tutti gli Arretrati


web metrics