Facebook, un bug diffonde i dati di sei milioni di utenti

Il social network metteva a disposizione dei normali utenti le informazioni di altri perfetti sconosciuti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-06-2013]

Facebook bug

Non è un buon momento per la fiducia degli utenti in Facebook: oltre ai problemi creati dal cosiddetto datagate (ossia la concessione dell'acceso ai server al governo americano) arriva un bug a creare problemi al social network.

Un bug all'interno dello strumento Download Your Information ha infatti messo in pericolo i dati personali (dagli indirizzi email ai numeri di cellulare) di circa 6 milioni di utenti.

Download Your Information (in italiano: Download delle tue informazioni) permette agli utenti di Facebook di scaricare i propri dati: una sorta di archivio che contiene tutto quanto è stato inserito sin dall'iscrizione.

Il problema sta nel fatto che alcune informazioni relative alle "amicizie suggerite" venivano inavvertitamente inserite in chiaro nei dati da scaricare.

In pratica, chi utilizzava lo strumento Download Your Information otteneva anche informazioni che non erano sue.

Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (2359 voti)
Leggi i commenti (1)

A confermare l'esistenza di questo bug - che a quanto pare è rimasto al suo posto per circa un anno - è stata Facebook stessa che, una volta scoperto il problema, ha immediatamente bloccato l'utilizzo dello strumento finché le correzioni non sono state apportate.

Le probabilità che qualcuno abbia, nella pratica, sfruttato il bug per ottenere informazioni su altre persone è piuttosto remoto, sebbene il social network stimi, come accennavamo più sopra, che i dati relativi a 6 milioni circa di account siano stati scaricati da terzi.

A costoro Facebook invierà una mail informandoli di quanto avvenuto e cercando di rassicurarli: i dati esposti riguardano solo indirizzi e numeri di telefono, e in fondo sono stati scaricati da persone con cui c'è una qualche forma di collegamento; in caso contrario il sistema non le avrebbe suggerite come "amicizie", sebbene sia esperienza comune come di tanto in tanto vengano suggeriti quali "amici" dei perfetti sconosciuti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Bug in Facebook rende pubblici i post privati di 14 milioni di utenti
Attacco ad Adobe, sono 38 milioni gli utenti coinvolti
Scopre un bug in Facebook e viola l'account di Zuckerberg
Microsoft mette una taglia sui bug di Windows 8.1
Facebook, il mito vacilla: non piace più agli adolescenti
Facebook e il bug che pubblica i messaggi privati

Commenti all'articolo (2)


Appunto se eviti fessbuck calano drasticamente le possibilità che i tuoi dati personali vengano resi disponibili pressochè a chiunque possano interessare o, anche, non interessare affatto... :roll: Però se su fessbuck ci sei significa che devi accettare questa possibilità.
29-6-2013 18:16

Ovvio che se qualcuno mette le proprie informazioni su quel bachecone virtuale che si chiama facebook, non può sorprendersi se le sue informazioni vanno spiattellate ai quattro venti :x Poteva pensarci prima di postare l'impossibile che nessun sistema e perfetto, e se vuoi tenere riservato un dato semplicemente non metterlo in giro. =)
24-6-2013 16:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando cerchi un brano musicale, o un intero Cd, cosa fai più spesso?
Scarico il brano o il Cd su iTunes: costa poco ed è legale.
Scarico l'Mp3 con Torrent o eMule o altro servizio simile.
Ascolto la canzone in streaming (per esempio su Youtube), anche se non posso scaricare l'Mp3.
Vado nel mio negozio di dischi o maxistore preferito.
Altro.

Mostra i risultati (3430 voti)
Ottobre 2019
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Tutti gli Arretrati


web metrics