Barnes & Noble abbandona il Nook

La casa editrice sospende la produzione del tablet, ucciso dalla concorrenza del Kindle Fire e del Nexus 7.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-06-2013]

NOOK HD

Era partita bene la linea di tablet Nook prodotta da Barnes & Noble, vendendo nel primo anno circa cinque milioni di dispositivi.

Poi, soprattutto a causa di prodotti più popolari come il Kindle Fire di Amazon e il Nexus 7 di Google, è iniziato il tracollo al quale ora la casa editrice ha deciso di dire basta.

Dalla fine dello scorso aprile le vendite sono calate del 34%: un ottimo motivo per decidere di sospendere la produzione interna dei tablet Nook HD e HD+ in attesa di trovare un produttore terzo che sia interessato cui concedere le licenze necessarie.

«Non stiamo lasciando il mercato dei dispositivi al 100%» ha spiegato l'amministratore delegato William Lynch, facendo appunto riferimento alla ricerca di un partner ma anche al mantenimento della produzione dei lettori di e-book.

Barnes & Noble continuerà infatti a realizzare e vendere prodotti come il Nook Simple Touch e il Nook Simple Touch GlowLight, dedicati a chi cerca soltanto un dispositivo per la lettura.

Sondaggio
Hai sostituito il tuo notebook (o netbook) con un tablet?
Sì, e riesco a lavorarci perfettamente.
Non l'ho ancora fatto, ma ci sto pensando.
Niente affatto, mi serve un vero notebook.
Li ho entrambi.
Non ne ho nessuno dei due.

Mostra i risultati (4098 voti)
Leggi i commenti (7)

Le rimanenze di tablet sono già in vendita a prezzo scontato: il Nook HD è passato infatti da 199 a 129 dollari, mentre il Nook HD+ è sceso da 269 a 149 dollari. Pare che i magazzini siano sufficientemente forniti da poter coprire le richieste per tutto il 2013.

A quanti temono che, nonostante il buon prezzo, l'acquisto non sia consigliabile perché si rischia di trovarsi per le mani un prodotto non più aggiornato né mantenuto, la casa editrice risponde affermando che continuerà a supportare i due modelli anche dopo la conclusione delle vendite e l'esaurimento delle scorte.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Amazon e il mistero dello smartphone gratuito
A luglio un Nexus 7 ancora più economico
Amazon, arriva in Italia il Kindle Fire HD a 269 euro
Perché Barnes & Noble vuole che gli e-book costino tanto
Il Nook adesso è anche un tablet low-cost
Il Nook Tablet sfida il Kindle Fire

Commenti all'articolo (5)


non c'è di che..
1-7-2013 20:10

Ma prego! :wink:
1-7-2013 19:03

Grazie!
30-6-2013 22:23

@mda Android anche se non viene specificata la versione, vedi link
30-6-2013 15:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (2184 voti)
Maggio 2020
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Pirateria, la soluzione è sospendere Telegram
Pubblicano vecchie foto delle vacanze: denunciati e multati
Firefox 75 chiama Mozilla ogni giorno
Tutti gli Arretrati


web metrics