La capsula italiana Cygnus è pronta a partire per lo spazio

Progettata a Torino, porterà materiali e rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-09-2013]

cygnus

C'è anche un po' di Italia nella prossima missione NASA che porterà rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale.

Domani pomeriggio (secondo l'ora italiana tra le 16.50 e le 17.05), se le condizioni meteo saranno favorevoli la capsula Cygnus partirà dalla Wallops Flight Facility (in Virginia) verso la ISS, che raggiungerà il 22 settembre. Sarebbe dovuta partire oggi, ma a causa della pioggia il lancio è stato rimandato.

Questa missione è interessante poiché segna il debutto della Orbital Sciences Corporation come partner dell'ente spaziale americano per il trasporto di materiale in orbita.

Dall'abbandono del programma Shuttle la NASA si è trovata a dover cercare alleati per poter raggiungere lo spazio, e li ha trovati in due imprese commerciali: la Space Exploration Technologies e, appunto, la Orbital.

Se motori e sistemi di guida di Cygnus sono stati realizzati dall'azienda americana (partendo da un progetto russo), la parte che contiene i rifornimenti è stata creata dalla italo-francese Thales Alenia Space, che si dimostra la prima in Europa a farsi avanti nelle attività spaziali private.

Sondaggio
L'uomo presto ritornerà sulla Luna, ci si prepara all'esplorazione umana di Marte, la stazione spaziale internazionale sta per essere completata. Cosa pensi degli elevati costi che tale tipo di ricerca comporta?
La natura umana ci spinge a conoscere ed esplorare. Non ci sono costi troppo alti quando questi sono gli obiettivi.
L'esplorazione spaziale (come ogni altra forma di ricerca scientifica) ha i suoi costi, ma le ricadute tecnologiche e quindi i benefici di tali investimenti possono essere enormi.
Può certamente essere interessante sapere se qualche millennio fa c'erano forme di vita unicellulare su Marte, ma la Terra e i suoi abitanti hanno problemi ben più seri che necessitano di tutta l'attenzione e i fondi possibili.
Secondo me non siamo neanche stati sulla Luna, quindi...

Mostra i risultati (4040 voti)
Leggi i commenti (53)

Cygnus, che ha tenuto occupate 120 persone a Torino per la sua realizzazione, ha già in appalto otto voli verso la Stazione Spaziale da qui al 2016, durante i quali porterà unicamente materiali e rifornimenti: la navicella non necessita di equipaggio.

La capsula rende peraltro orgogliosi i suoi creatori: «Con Cygnus abbiamo compiuto un miglioramento rispetto alle tecnologie impiegate nei moduli pressurizzati della ISS, e riguardante sia le tecniche di costruzione che i sistemi di condizionamento interno dell'ambiente. Le pareti, ad esempio, in lega d'alluminio, sono sottilissime, appena 2,8 millimetri» racconta Walter Cugno, che ha coordinato il programma.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)


Per saperne di più? :wink: Ciao Leggi tutto
18-9-2013 21:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2739 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 15 agosto


web metrics