Come rendere privati i contenuti su Facebook

Le tue foto su Facebook sono veramente private?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-11-2013]

facebook privacy 05

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Le tue foto su Facebook sono veramente private?

Come dicevamo, su Facebook presto non sarà più possibile nascondere il proprio profilo alle ricerche effettuate tramite nome e cognome.

L'unico modo per conservare un po' di privacy (pratica che obiettivamente contrasta un po' con la decisione di iscriversi a Facebook) è intervenire sulle opzioni di pubblicazione dei contenuti inseriti, facendo in modo di avere il massimo controllo su chi li può vedere. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quale di questi consigli daresti per primo a tuo figlio?
Comunica solo con persone che conosci.
Non condividere messaggi o immagini offensive.
Scegli un nome utente appropriato.
Non condividere informazioni personali.
Seleziona le foto con attenzione.
Ricorda che tutto ciò che condividi è permanente.
Segnala tutto ciò che ti mette a disagio.
Il mio consiglio è un altro: lo esprimo utilizzando i commenti nel forum qui sotto.

Mostra i risultati (1786 voti)
Leggi i commenti (31)
La prima operazione da fare è controllare che i post siano, di default, visibili soltanto agli amici (o addirittura soltanto da chi li ha inseriti): per farlo occorre cliccare sull'icona a forma di lucchetto che si trova nell'angolo superiore destro della pagina.

Sotto la voce Chi può vedere le mie cose? -> Chi può vedere i miei post futuri? occorre selezionare l'opzione Amici (o Solo io) in luogo di Pubblica.

facebook privacy 02

Sempre in quel menu è bene selezionare anche Usa il registro attività, poiché permette di intervenire più a fondo sulla visibilità dei post.

Attivando questa opzione, infatti, viene mostrato un elenco dei post e un'icona che li identifica: un mondo per quelli pubblici, delle persone per quelli riservati agli amici, una torre per quelli appartenenti a un gruppo. Cliccando sulla matita è addirittura possibile eliminare il post dal diario (Timeline).

facebook privacy 03

Sfruttando con intelligenza queste impostazioni diventa possibile sottrarsi almeno in parte agli sguardi curiosi delle ricerche su Facebook.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Facebook salva tutte le ricerche: ecco come cancellarle
Zuckerberg compra case attorno alla sua per avere più privacy
Il social network per i bambini apre in Italia
Violata la pagina Facebook di Alpitour, visitatori a rischio
Facebook, arrivano i Trending Topics
Facebook: possiamo rivendere i dati degli utenti
Zuckerberg: connessione per tutti in cambio di pubblicità

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)


Toppo con Gladiator. :lol:
30-10-2013 11:11

Sì, ma non puoi fare di una metafora un argomento in sé per controbattere alla metafora stessa.. Non reggerebbe. Mi spiace, hai toppato. Ritenta! :loco:
29-10-2013 20:45

Certo! Ma non respirare è notorio che nuoccia gravemente alla salute umana mentre non iscriversi a fessbuk e compagnia non provoca effetti deleteri alla salute degli esseri umani... semmai il contrario! :wink:
29-10-2013 18:56

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (1776 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics