Assolti Luciani e Ruggiero, ex manager di Telecom Italia

Il Gup del Tribunale di Roma ha prosciolto i due top manager di Telecom Italia per lo scandalo delle Sim false.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-11-2013]

luca luciani tim

Luca Luciani, già direttore generale di Tim e poi della consociata brasiliana, e Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Telecom Italia durante la presidenza di Marco Tronchetti Provera, sono stati prosciolti per non aver commesso il fatto dal Gup del Tribunale di Roma. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Le promozioni estive o natalizie per i cellulari:
Sono in genere molto convenienti
Preferisco quelle per le chiamate
Preferisco quelle per i messaggi
Non le considero convenienti
Non le ho mai utilizzate

Mostra i risultati (1008 voti)
Leggi i commenti (2)
Erano accusati di aver tenuto in vita artificialmente diversi milioni di Sim, ormai cessate, per fornire all'Authority un quadro falso delle attività Telecom.

Secondo il giudice i due top manager non erano a conoscenza dell'operazione "Sim false" comunque illegali e che hanno portato un forte danno a Telecom Italia.

La responsabilità sarebbe tutta di venditori esterni all'azienda e di collaboratori di livello inferiore.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Tim Brasil sospesa dall'authority locale
Truffa SIM false, Telecom Italia chiede il patteggiamento
Piccoli azionisti Telecom contro Luca Luciani
Telecom, Luca Luciani indagato per le Sim false
Berlusconi è salvo, e anche Tronchetti Provera
Il capolavoro di Napoleone a Waterloo
E' terminata l'era di Ruggiero in Telecom Italia?

Commenti all'articolo (5)

Certo, come no, solo nella mia azienda i capi sanno anche quante volte vado al cesso... Temo che ormai questo Paese non sia più sull'orlo del baratro, stiamo già sprofondando, in caduta libera. :cry:
9-12-2013 14:01

semplicemente vergognosooooo! con sti stipendi per cosa fanno i manager per non rispondere mai di niente? L'Italia e in parte il mondo è alla canna
3-12-2013 10:47

Un manager, in quanto tale, per definizione E' responsabile di ciò che avviene nel settore da lui gestito, all'interno oppure all'esterno purchè connesso all'attività del settore, e di ciò che venga fatto dai suoi riporti sino al più modesto degli addetti. Più vasta è l'area controllata, più vasta la responsabilità. E' chiaramente... Leggi tutto
30-11-2013 17:43

Ritengo che, se fra le loro responsabilità c'era quella di vigilare su tutti gli aspetti che potevano danneggiare direttamente o indirettamente l'azienda, il fatto che lo sapessero o meno sia ininfluente per una condanna almeno per omesso controllo. Il problema è che in Italia, se non sei un comune cittadino ma un potente, anche se ti... Leggi tutto
30-11-2013 14:58

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (395 voti)
Dicembre 2019
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Tutti gli Arretrati


web metrics