Uber diventa pony express

Il servizio dovrebbe partire oggi stesso.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-04-2014]

unerrush pony express

Uber, uno dei più popolari servizi di autonoleggio prenotabili da smartphone, ha lanciato oggi un nuovo servizio: UberRUSH.

Attivo nella zona di Manhattan, a New York, consiste in una specie di pony express per il ritiro e la consegna di oggetti, ma realizzato alla maniera di Uber.

Tramite l'app si seleziona il servizi UberRUSH e si indica l'indirizzo al quale il corriere dovrà prelevare l'oggetto. Entro pochi minuti - promette Uber - il corriere arriverà per ricevere il pacco e le istruzioni per la consegna.

Il "pony" procederà poi a piedi, in bicicletta o tramite i mezzi pubblici attraverso la città; dallo smartphone sarà possibile seguirne i progressi sulla mappa.

Tramite diversi annunci di lavoro Uber ha iniziato a costruire un piccolo esercito di corriere che si aggirino con le modalità sopra espresse per Manhattan. Ognuno riceve tra i 20 e i 30 dollari per ogni «consegna on demand».

Sondaggio
Sul sito Dovesalute si potranno lasciare commenti sulla qualità delle strutture ospedaliere, come gli alberghi o i ristoranti di TripAdvisor. Cosa ne pensi?
E' un'ottima occasione per fare un censimento delle strutture italiane e sottoporle al giudizio dei cittadini. - 28.7%
Se su TripAdvisor abbondano le recensioni false, possiamo immaginare quante ce ne saranno sul portale per valutare gli ospedali. - 17.8%
Finirà a insulti, i primari sporgeranno tantissime querele per diffamazione. - 9.2%
Non lo utilizzerà nessuno, visto che sarà obbligatorio indicare una casella Pec. - 23.7%
Certi ospedali otterranno giudizi impietosi: chi vorrà curarsi lì una volta letti i commenti negativi? - 4.5%
Il solito portalone all'italiana fatto male e costato una barca di soldi: dopo averlo visitato, si potrà cogliere l'occasione per cercare le strutture che curano vomito o diarrea. - 16.1%
  Voti totali: 422
 
Leggi i commenti (8)

Considerate le reazioni di protesta che ha scatenato nei tassisti l'apparizione di Uber, viene da chiedersi se anche i corrieri tradizionali si sentano minacciati da questo nuovo servizio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Uber, ecco quanto guadagna un autista a New York
Uber e i tassisti
UberPop dichiarato fuorilegge, così potrebbe diventare legale
Anche Berlino mette fuorilegge Uber
Come uccidere Uber
L'app più odiata dai tassisti, in sciopero selvaggio a Milano
L'auto senza conducente made in Google (aggiornamento)
Se il taxi è un'app

Commenti all'articolo (1)

Fantascienza, almeno qua in Italia, potrebbero parlare di centesimi...altrimenti non sarebbero concorrenziali, si sa. :roll: Leggi tutto
8-4-2014 18:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la cosa che ti spaventa di più tra queste?
(Confronta i risultati con i timori degli abitanti negli USA nel 2014)
La clonazione della mia carta di credito.
Essere vittima di furto di identità.
Un attentato terroristico nella mia città.
L'accesso al mio conto bancario online da parte di malintenzionati.
Essere colpito da un malware informatico.
Un'epidemia sanitaria come l'ebola o l'aviaria.
La difficoltà a tirare avanti finanziariamente.
L'aumento del crimine.

Mostra i risultati (2110 voti)
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics