Il satellite artificiale più piccolo del mondo

È grande quanto un cracker.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-05-2014]

femtosatellite

Quando si pensa a un satellite artificiale, generalmente si ha in mente qualcosa di relativamente ingombrante.

Invece, il progetto Kicksat, diventato realtà grazie a una raccolta fondi su Kickstarter, ha dimostrato come un satellite possa essere grande all'incirca quanto un cracker.

L'idea alla base di questo progetto è stata sviluppata da Zachary Manchester, della Cornell University: ha immaginato, anziché un unico satellite monolitico, uno sciame di femtosatelliti, battezzati «sprite».

Dopo alcuni ritardi e rinvii, all'inizio di maggio 103 di questi minisatelliti sono stati messi in orbita da un CubeSat (un nano-satellite che misura 10 x 10 x 30 cm) a sua volta portato nello spazio da SpaceX.

Ogni sprite pesa 5 grammi e costa 25 dollari; è dotato di un microprocessore, una radio in grado di inviare messaggi a terra, una cella solare, due antenne, un magnetometro e un giroscopio (affinché il femtosatellite sappia com'è orientato).

Sondaggio
Ti piacciono i giochi e gli enigmi matematici?
La matematica l'ho lasciata a scuola e non ne sento la mancanza
La utilizzo e mi piace nel mio lavoro, non per giocarci
Si, ma il mio limite è "unisci i puntini"
Quando me ne capita uno tra le mani, non mi tiro indietro
Li faccio di frequente e sono il miglior modo per mantenere attiva la mente
Giurerei che questo sondaggio nasconde un messaggio cifrato

Mostra i risultati (2885 voti)
Leggi i commenti (3)

Il lancio di quest'anno è stato soltanto un primo test, che ha confermato la fattibilità del progetto: i satelliti sono riusciti a trasmettere senza errori.

L'idea è che uno sciame di satelliti piccolissimi possa essere più economico ed efficienti rispetto alle soluzioni attuali per monitorare le piccole particelle di polvere cosmica che si incontrano nello spazio e possono interferire con le telecomunicazioni verso la Terra.

L'avventura di questo primo esperimento si è conclusa lo scorso 14 maggio, quando i satelliti sono rientrati nell'atmosfera terrestre e sono andati distrutti a causa di alcuni problemi tecnici.

In ogni caso, Zachary Manchester ritiene la missione nel suo complesso un successo: è stato possibile infatti ricavare molte informazioni utili.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il satellite italiano che andrà sulla Luna e su Marte
Concorso Nasa, 5 milioni per inventare un minisatellite artificiale
La ragnatela orbitale per rimuovere i detriti spaziali
Un anello di pannelli solari attorno alla Luna
Una rete di satelliti per eliminare i rifiuti spaziali
La Nasa vuole i pannelli solari nello spazio
Pronti al lancio i satelliti che forniranno la banda larga

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Telecom Italia ha scelto il marchio TIM per tutta la sua offerta commerciale di telefonia fissa, mobile e Internet, cambiando il logo. Cosa pensi del nuovo logo? Scegli un'opzione tra le seguenti e commenta nel forum.
Mi piace.
Non mi piace.
Preferivo il precedente.
Non mi interessa.
Sempre di più si dà troppa importanza all'immagine e poca alla sostanza.

Mostra i risultati (2043 voti)
Luglio 2020
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Tutti gli Arretrati


web metrics