Google oscurato in Cina, ecco il vero diritto all'oblio

In occasione dell'anniversario di piazza Tienanmen il governo cinese blocca Google: è questo il diritto al l'oblio?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-06-2014]

Tianasquare

Venticinque anni fa, in piazza Tienanmen, a Pechino centinaia di giovani cinesi protestarono (e in molti casi si sacrificarono) per rivendicare la democrazia e la libertà per tutti.

Oggi, per evitare che ci si ricordi di loro, il governo della Cina Popolare ha deciso di bloccare l'accesso a Google in tutto il Paese.

Nel momento in cui anche in Europa si affacciano pericolose tentazioni a chiedere un "diritto all'oblio" che possa cancellare tante tracce digitali della vita degli uomini e dei popoli, specialmente dopo la discussa sentenza della Corte di Giustizia europea, il regime cinese ci spiega bene che cosa possa significare la cancellazione della memoria. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Come passi maggiormente il tuo tempo online?
Sui social network
Leggendo e scrivendo email
Guardando filmati
Cercando e leggendo informazioni
Giocando online
Leggendo i blog
Sui forum
Ascoltando musica e radio online
Leggendo quotidiani e riviste
Altro (specificare nei commenti)

Mostra i risultati (1939 voti)
Leggi i commenti (9)
Senza memoria della storia, con i suoi orrori ed errori, non ci possono essere verità e giustizia ma soltanto l'eterna ripetizione dell'abuso e della violenza da parte di chi è più forte e potente.

Quando si parla troppo genericamente di diritto all'oblio, forse dovremmo ricordarci di piazza Tienanmen e di questo anniversario.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
La Cina ha bloccato Gmail
Google e diritto oblio, oltre 6.000 richieste dall'Italia
Diritto all'oblio, ecco come cancellarsi da Google
UE, Google è responsabile del diritto all'oblio

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Anche pi¨ che temere direi... :twisted:
9-6-2014 18:57

Tutto dipende da quanto bene viene definito e delimitato il diritto all'oblio. Le condizioni attuali, per˛, sono tali che fanno temere il peggio.
7-6-2014 22:28

Quello che Ŕ accaduto ed accade tutt'ora in Cina non Ŕ poi troppo diverso da quello che Ŕ accaduto ed accade in tanti paesi. Certo in alcuni di questi paesi le modalitÓ sono meno dirette e feroci, forse in alcuni si vorrebbe poter fare come in Cina ma non si pu˛ o non se ne ha ancora il coraggio. Certo che il diritto all'oblio Ŕ, IMHO,... Leggi tutto
7-6-2014 15:58

L'Italia sta andando giÓ verso l'oblio senza bisogno di nessun diritto. Non serve. :(
7-6-2014 00:08

Non la Cina o USA ma noi Italiani. Il diritto all'Oblio Ŕ un diritto dittatoriale e non democratico, anche e soprattutto se applicato in Italia. :wink: Ciao
6-6-2014 16:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Worm, virus, trojan horse, spyware, rootkit, dialer, hijacker. Chi li produce?
Smanettoni che vogliono provare la loro abilitÓ
Pirati informatici professionisti con lo scopo di trarne profitto
Gli stessi che poi fanno gli antivirus
Gruppi con finalitÓ politiche di destabilizzazione

Mostra i risultati (5196 voti)
Settembre 2020
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Ransomware blocca ospedale, muore una paziente
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tutti gli Arretrati


web metrics