Il cerotto che manda in pensione la siringa

Piccolissimo e indolore, è perfetto per chi ha paura delle punture.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-12-2014]

cerotto microaghi

A tanta gente gli aghi fanno paura: se ci fosse un sistema alternativo, meno impressionante e meno dipendente dalla mano ferma di chi lo gestisce, molti tirerebbero un sospiro di sollievo.

Presto, però, la somministrazione di medicinali potrà fare a meno delle siringhe grazie a un cerotto indolore in grado di iniettare sottopelle i farmaci necessari.

L'idea è nata a Belfast, nella Queen's University, dove alcuni ricercatori hanno realizzato un piccolo cerotto dotato di 361 microaghi realizzati con un idrogel polimerico.

Questi penetrano sotto la pelle, appena oltre lo strato corneo, senza raggiungere le terminazioni nervose, evitando quindi di provocare dolore.

La capacità di oltrepassare lo strato corneo pone quest'invenzione al di sopra dei comuni cerotti transdermici.

Sondaggio
Il governo vorrebbe eliminare la tassa di proprietà travestita da canone, trasferendola sulla bolletta della luce. Sei d'accordo?
No
Non lo so

Mostra i risultati (2665 voti)
Leggi i commenti (94)

«I microaghi di idrogel polimerico» - spiegano i ricercatori - «sono duri e appuntiti quando asciutti, ma si idratano rapidamente quando vengono inseriti nella pelle. Le protezioni di idrogel, rigonfiandosi, costituiscono un percorso acqueo continuo tra l'ambiente esterno e la microcircolazione cutanea, permettendo di somministrare in maniera controllata una grande varietà di ingredienti farmaceutici attivi».

Questo sistema ha il vantaggio di essere economico e semplice da produrre e di adoperare materiali biodegradabili e biocompatibili.

I vantaggi sono anche economici: se i cerotti transdermici attuali, a causa della loro stessa natura, possono somministrare appena una ventina di farmaci, con questa soluzione il numero di farmaci si amplia enormemente. L'articolo continua dopo il video.

Inoltre, i bassi costi di produzione permetteranno alle aziende farmaceutiche interessate a produrli di avere ampi margini di profitto, fenomeno che dovrebbe quindi attirare l'attenzione di potenziali produttori.

Infine, il cerotto non è riutilizzabile dopo la prima applicazione: ciò permette di ridurre i rischi di infezioni.

L'idea ricorda per certi versi quella proposta oltre un anno fa da alcuni ricercatori del King's College di Londra: si trattava di cerotti pensati per somministrare vaccini in maniera indolore, dotati di aghi di zucchero.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Un laser all'infrarosso per dimenticare aghi e punture
Il cerotto per chi ha paura degli aghi
L'iniezione di ossigeno che salva la vita
La siringa senz'ago non fa male
Allergico all'iniezione letale, chiede sospensione della pena

Commenti all'articolo (5)

Concordo con Zievatron.
6-3-2015 19:09

@miterreader Che l'umanità sia malata e viziata e cerchi di sfruttare altra umanità malata e viziata per continuare ad essere tutti insieme malati e viziati, non ho alcun dubbio. Ma vederlo in un cerotto che sostituisce l'iniezione mi sembra eccessivo.
5-3-2015 21:18

Mi spiace, ma io in queste cose vedo solo un'umanità malata e viziata che cerca di sfruttare altra umanità malata e viziata per continuare ad essere tutti insieme malati e viziati. ____________ ahsan
28-2-2015 06:38

Pur non essendo io fra coloro che temono gli aghi considero che sia pur sempre piuttosto scomodo dover cercare qualcuno che sappia fare un'iniezione per certi tipi di cure. Questa mi sembra un'ottima idea e speriamo abbia un seguito anche rapido!
14-12-2014 14:09

Interessante. Vedremo se prende.
13-12-2014 00:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Preferisci utilizzare Facebook, Twitter o Google+?
Prevalentemente Facebook
Prevalentemente Twitter
Prevalentemente Google+
Facebook e Twitter
Twitter e Google+
Google+ e Facebook
Tutti e tre
Nessuno dei tre

Mostra i risultati (2508 voti)
Dicembre 2019
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Tutti gli Arretrati


web metrics