Il software della Polizia per prevedere i furti

Un programma informatico per prevedere e prevenire i furti negli appartamenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-03-2015]

minority report screen

In Svizzera, la polizia del Canton Ticino vuole adottare un programma informatico che calcola la probabilità di delitti futuri basandosi su crimini commessi negli ultimi cinque anni.

Si chiama Precobs (Pre Crime Observation System) e analizza luogo, ora, modus operandi dei ladri e tipo di refurtiva.

Il software segnala dove sono previsti i furti nei giorni successivi, così la polizia può aumentare la sua vigilanza. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te qual l'estensione pi utilizzata in Italia, tra le ultime nate?
.app
.art
.casa
.cloud
.design
.holiday
.hotel
.online
.shop
.srl
.store
.web

Mostra i risultati (1357 voti)
Leggi i commenti (1)
Già nel canton Zurigo con l'impiego del programma i furti con scasso sarebbero diminuiti del 30%.

Prodotto da un'azienda tedesca, Precobs elabora in modo statistico grandi quantità di dati e lo ha adottato anche il cantone svizzero di Basilea.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (5)


@ theyellow Troppo facile, non serve un software...
4-3-2015 19:04

..... Parlamento Italiano ..... Leggi tutto
3-3-2015 14:02

{nino}
Bene ! Sarebbe ora che anche le forze di polizia italiane si dotassero di un simile supporto.
3-3-2015 11:20

{plag}
Sarebbe interessante sviluppare un programma per ladri, chiamandolo magari Prepobs (Pre Police Observation System) che basandosi sul Precobs possa prevedere dove fare furti con tranquillità, mentre la polizia è impegnata a farsi guidare da un programma nel decidere quali zone sorvegliare.
3-3-2015 11:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual secondo te il problema principale dei call center?
Tempi di attesa troppo lunghi
Mancanza di coordinamento tra settore tecnico e amministrativo
Personale scortese
Personale incapace
Personale capace, ma non addestrato adeguatamente

Mostra i risultati (3586 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics