La geoingegneria climatica salverà le barriere coralline

Iniettando gas nell'atmosfera ridurremo la temperatura dei mari, salvando i coralli dallo sbiancamento.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-05-2015]

Barriera corallina geoingegneria climatica gas str

Sarà la geoingegneria del clima a salvare i coralli dallo sbiancamento che ne mette in pericolo l'esistenza.

Ad affermarlo è un recente studio pubblicato su Nature Climate Change e condotto da un gruppo internazionale di ricercatori.

Secondo uno di questi, il professor Peter Mumby dell'Università del Queensland, i responsabili della minaccia alle barriere coralline sono l'innalzamento delle temperature marine e la progressiva acidificazione degli oceani, a loro volta causati dall'aumento nell'atmosfera dei livelli di biossido di carbonio.

È qui che entra in gioco la geoingegneria, con una tecnica chiamata Solar Radiation Management (Gestione della Radiazione Solare), il cui scopo è limitare l'innalzamento della temperatura dei mari disperdendo nella stratosfera dei gas le cui particelle riflettano in parte la luce solare.

Per il professor Peter Cox, dell'Università di Exeter, è indispensabile affiancare ai tradizionali metodi per la riduzione della CO2 anche queste tecniche innovative.

Sondaggio
Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (1717 voti)
Leggi i commenti (23)

«In realtà» - spiega il professore - «non c'è una scelta diretta tra la riduzione tradizionale e l'ingegneria del clima, ma questo studio mostra che dobbiamo o accettare che la perdita di una gran parte delle barriere coralline mondiali sia inevitabile oppure iniziare a pensare al di là dei metodi convenzionali di riduzione delle emissioni di CO2».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Barriere coralline, è la crema solare a ucciderle
La prima mappa digitale dei fondali oceanici
Artide, gli scienziati vogliono imbiancare il mare
Effetto serra, scoloriscono i coralli del Pacifico

Commenti all'articolo (5)

Mentre per la rimozione della CO2 le tecniche e le modalità sarebbero già molto avanzate come messa a punto e praticabili oltre che con ridotti impatti negativi, ancorché, in effetti, praticate in modo discontinuo e largamente insufficiente, per ciò che riguarda le tecniche di riduzione della radiazione solare mi sa che anche come... Leggi tutto
30-5-2015 19:11

Sì, non hai torto, tuttavia mi pare di capire tra le righe dell'articolo che la tecnica descritta, aldilà dei poveri coralli, possa essere d'aiuto a contrastare l'aumento di CO2 in atmosfera. Semmai non si capisce quale sia l'idea di fondo, ovvero cosa sia questa Solar Radiation Management di cui si parla. Sembra una cosa molto fumosa.
30-5-2015 19:00

Preoccuparsi di salvare le barriere coralline dai cambiamenti climatici è un po' come preoccuparsi di salvare le tendine del salotto mentre la casa sta andando a fuoco. :shock: Riduciamo le cause che stanno alterando il clima e avremo meno desertificazione, minor innalzamento dei mari, minor riduzione delle masse glaciali, meno... Leggi tutto
29-5-2015 17:31

{Babel}
L'umanità cieca rompe, e gioisce della propria intelligenza quando talvolta riesce a riparare i danni, mentre nel contempo rompe qualcos'altro, e intanto il tempo passa e il mondo va sempre più in rovina e occorre intervenire solo per mantenere il più possibile limitati i sempre più gravi danni... Leggi tutto
28-5-2015 20:25

Ok, ci siamo sputtanati, adesso quanto ci metteranno i complottisti a scrivere "scie chimiche"!? GOMBLOTTO DELLE SCIE KIMIKE!!!!
28-5-2015 12:44

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando cerchi un brano musicale, o un intero Cd, cosa fai più spesso?
Scarico il brano o il Cd su iTunes: costa poco ed è legale.
Scarico l'Mp3 con Torrent o eMule o altro servizio simile.
Ascolto la canzone in streaming (per esempio su Youtube), anche se non posso scaricare l'Mp3.
Vado nel mio negozio di dischi o maxistore preferito.
Altro.

Mostra i risultati (3472 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics