L'auto che parcheggia da sola (non) investe un pedone

Aveva l'anticollisione ma non aveva installato il sistema di rilevamento dei pedoni, un extra da pagare a parte.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-05-2015]

Volvo city safety investe pedone

Il blog dominicano Remolacha ha pubblicato un video, che riportiamo più sotto, decisamente disturbante, intitolandolo "L'auto che parcheggia da sola investe un pedone".

In esso si vede un gruppo di persone raccolto all'esterno di un garage osservare un'auto, una Volvo XC60, mentre questa fa retromarcia, si ferma e quindi accelera di colpo investendo due persone.

La cosa davvero impressionante è che nessuno si aspetta l'incidente: nessuno cerca di togliersi dalla traiettoria del veicolo e, contro ogni istinto, tutti se ne stanno lì in apparente attesa che l'auto li travolga.

Originariamente, il sito aveva pubblicato il video affermando che si trattava di un incidente causato dal malfunzionamento di un'auto in grado di parcheggiare da sola: in pratica, anziché parcheggiare il veicolo, per qualche motivo il computer di bordo avrebbe impresso un'accelerata, finendo col ferire alcuni degli astanti.

Poi, però, il post è stato corretto. Come spiega Fusion, che ha contattato Volvo, le cose sono andate un po' diversamente.

Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google è veramente brutta! Più che un auto è un'ovovia.
Ci toglierà il piacere di guidare e la nostra vita sarà un po' più triste.
Avrà un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarà maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi più lunghi o più lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non è chiaro di chi sarà la responsabilità civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
Sarà esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocità o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno più: già immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (2073 voti)
Leggi i commenti (21)

Dal video si evince infatti che le persone presenti volevano testare il dispositivo anticollisione dell'auto, che la fa frenare automaticamente in caso di ostacoli: in pratica l'autista si sarebbe lanciato contro i presenti nella speranza che la Volvo si fermasse da sola, rilevando di essere diretta contro delle persone. Solo che non è successo.

È Volvo stessa, interpellata dal sito, a spiegare il perché: a quanto pare su quell'auto non è installato il sistema di rilevamento dei pedoni, che è un extra da pagare a parte (costa circa 2.700 euro). «La Volvo XC60 viene venduta con City Safety come dotazione standard, ma ciò non include la funzionalità di rilevamento dei pedoni» ha spiegato l'azienda svedese.

Tuttavia, se anche ci fosse stata, tale funzionalità non sarebbe intervenuta. «Il rilevamento dei pedoni sarebbe stato probabilmente inattivato dall'atto del guidatore di accelerare intenzionalmente e attivamente» spiega ancora Volvo. «Quindi, le funzioni di frenata automatica dell'auto sono state escluse dalle azioni del guidatore e disattivate».

Eppure le persone presenti a quella scena si aspettano che la tecnologia li esima dal pensare, salvandoli da un comportamento incosciente. L'articolo continua dopo il video.

Perché probabilmente è vero, come sostiene Fusion, che Volvo dovrebbe annunciare con maggiore chiarezza esattamente quali funzioni di sicurezza siano presenti e quali no, oltre a lavorare con le altre aziende stabilire degli standard a livello industriale in questo settore.

Però è anche vero che mettersi coscientemente in pericolo affidandosi ciecamente a un sistema di cui evidentemente non si sa nulla significa andare in cerca di guai: è come inserire le dita nella presa perché tanto c'è il salvavita.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Il city safety è semplicemente un sistema anticollisione, vedi link, per evitare le collisioni con altri veicoli nel traffico o, quantomeno, ridurne la gravità, nulla a che fare con il sistema di protezione dei pedoni o dei ciclisti. In ogni caso questi ultimi due sistemi funzionano segnalando l'ostacolo in caso il guidatore sia... Leggi tutto
1-6-2015 15:39

Non è un auto automatica...È un auto che ha l'automatismo di parcheggiarsi da sola. Avrà il tasto park manuale e park automatico. E il secondo si disattiva automaticamente con un colpo di acceleratore, come già succede con altri automatismi simili. Il fatto che il sensore che rileva gli altri veicoli parcheggiati non rilevi un pedone è... Leggi tutto
30-5-2015 06:40

Geniale già il fatto che l'anticollisione non includa il pedone, tanto in auto si gira solo nel deserto del Gobi dove trovi una persona ogni 600 km. :roll: Comunque io vieterei tutti i sistemi di intervento automatico, che creano un falso senso di sicurezza (posso tranquillamente guardare youporn mentre guido, tanto c'è l'automatismo... Leggi tutto
29-5-2015 18:03

Anche a me sembra assurdo che l'anticollisione sia disattivata dall'accelerazione :-k
29-5-2015 17:29

Ho pensato esattamente la stessa cosa: a che serve un sistema di rilevamento (che dovrebbe essere utile solo e soltanto nei casi in cui l'utente non stia rilevando l'ostacolo) se è disattivato dalle azioni dell'utente (che evidentemente non ha rilevato l'ostacolo)? Sembra un assurdo paradosso o una patetica arrampicata sugli specchi! Leggi tutto
29-5-2015 15:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Compreresti un drone?
Ne ho già uno.
Sì, assolutamente!
Forse sì, ma aspetto che scendano un po' i prezzi.
No, che cosa me ne farei?
No, non ho soldi da buttare per un apparecchio inutile.
No, non voglio contribuire a riempire il cielo di schifezze.

Mostra i risultati (2786 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 novembre


web metrics