In prova: Sitecom Modem Router AC1600 (WLM-7600)

IL TEST DI ZEUS – Un router per uso domestico con Cloud Security, Wi-Fi 802.11ac dualband e in grado di supportare lo standard VDSL2.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-08-2015]

998x448

Il modem router Sitecom AC1600 (WLM-7600) è un prodotto di fascia alta destinato all'uso casalingo.

Dualband 2,4 e 5 Ghz, supporta la tecnologia Wi-Fi 802.11ac che, stando alle dichiarazioni di Sitecom, gli consentono di arrivare a 300 Mbit/s nella banda dei 2.4 GHz e fino a 1300 Mbit/s in quella dei 5 GHz; tutto ciò lo rende ideale per l'utilizzo di più dispositivi che contemporaneamente consumano gran parte della banda.

Inoltre supporta lo standard VDSL2 per la connettività xDSL, che teoricamente permette di arrivare alla velocità massima di 250 Mbit/s anche se ovviamente l'effettiva velocità dipende dal contratto sottoscritto con l'operatore e dalle impostazioni e dallo stato della linea: le potenzialità dell'AC1600 sono quindi maggiormente sfruttabili in termini di rete domestica piuttosto, mentre sono tipicamente un po' sacrificate nella connessione a Internet.

Fra i top di gamma per uso domestico questo router è uno dei più contenuti nelle dimensioni, pur offrendo specifiche hardware senza compromessi e ottime prestazioni; per esempio, grazie alle 5 antenne interne la copertura di segnale è ottima nonostante le dimensioni ridotte del dispositivo.

Oltre alle antenne, all'interno sono presenti una memoria flash da 16 Mbyte e una RAM da 256 Mbyte.

All'esterno, sul retro del dispositivo, sono presenti 4 porte LAN Gigabit, una porta WAN e una USB 2.0. La seconda porta USB 2.0 si trova invece sul lato del dispositivo, insieme al pulsante di accensione e spegnimento.

Il software di questo router è eccellente e supporta moltissime funzionalità: fra le più interessanti vi sono il controllo dell'utilizzo della banda tramite QoS (Quality of Service) con regole personalizzabili dall'utente; il Port Forwarding; la condivisione dei dispositivi USB e dei contenuti multimediali come server (una sorta di cloud personale).

Per quanto riguarda la sicurezza, oltre al firewall c'è la possibilità di creare delle reti ad hoc per gli ospiti; inoltre è supportato l'utilizzo di VPN

Sitecom fornisce inoltre, per sei mesi in prova gratuita, il servizio Cloud Security: si tratta di una protezione aggiuntiva, posta fra i contenuti e il modem router, che mira a bloccare le minacce prima che raggiungano i dispositivi connessi.

Sondaggio
La sopravvivenza di alcune tecnologie "da ufficio" sarà messa a dura prova. Secondo te, quale tra queste non sopravviverà?
Le calcolatrici
Gli scanner
Gli schedari
I telefoni da scrivania
Le bacheche
I compact disc
I boccioni dell'acqua
I post-it
Le chiavette USB

Mostra i risultati (4768 voti)
Leggi i commenti (18)

Si tratta di un software ibrido basato sulle tecnologia di BitDefender, Kaspersky e Hitman Pro e che opera nel cloud, non sui dispositivi: di conseguenza non sono necessari aggiornamenti da parte dell'utente e le RAM sono completamente al sicuro da eventuali consumi indesiderati.

Il tutto si traduce per l'utente in schermate di avviso che segnalano il rilevamento di siti web e download sospetti.

È importante sottolineare come questa ulteriore protezione non sia da considerarsi un valido sostituto a un buon antivirus, dato che non è in grado di operare direttamente sugli elementi indesiderati.

Il Sitecom AC1600 è molto semplice da utilizzare e configurare: subito pronto all'uso, per il primo utilizzo non necessita di alcuna configurazione.

L'accesso all'interfaccia di configurazione avviene tramite browser: non viene infatti fornito alcun software per i sistemi operativi desktop come Windows, Linux e Mac OS.

Per quanto riguarda la configurazione tramite dispositivi mobili è invece disponibile un'app che si chiama MyWifi su Google Play Store e Apple store.

Su Windows Mobile l'unica possibilità sembra essere l'accesso all'interfaccia web attraverso il browser dello smartphone, che tuttavia è una soluzione non proprio pratica.

2655 original

Nella scatola, assieme al modem router, viene fornita una documentazione molto semplice e minimalista che guida all'installazione e configurazione su dispositivi mobili e PC.

Il design è semplice e squadrato, con i led posti frontalmente nella parte alta che contrastano con il colore nero del router.

Il prezzo di mercato consigliato è di 159,99 euro, ma il Sitecom AC1600 si può trovare facilmente online a circa 130 euro su Amazon.

In definitiva si tratta di un ottimo prodotto, ideale per chi cerca un dispositivo poco ingombrante senza rinunciare alle prestazioni.

Notevoli sono anche la garanzia estesa di 10 anni, che si attiva se si registra il prodotto entro tre settimane dall'acquisto, e i sei mesi di prova gratuita di Cloud Security.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Specifiche tecniche e giudizio della redazione

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Edoardo Prandin

Approfondimenti
In prova: Netgear AC1900 Nighthawk R7000
In prova: Axis M3004-V e Buffalo LinkStation 420
In prova: AVM Fritz!Box 7490

Commenti all'articolo (3)

Certo che dire che "Il design non è molto entusiasmante" mi sembra lievemente eufemistico, a me sembra veramente brutto, in ogni caso le caratteristiche in rapporto al prezzo sembrano buone.
25-10-2015 13:58

x amldc Ma certo che mettere i dati nel cloud è un servizio. Certo lo stai facendo tu a loro, ma sempre un servizio è :-) Trovo positivo che per convincere l'utonto a farsi rubare i dati abbiano aggiunto la parola "Security", dopo "Cloud": forse significa che comincia a non fidarsi più di tanto. Sarebbe una... Leggi tutto
22-10-2015 08:12

6 mesi di serizio gratuito non mi sembrano portatori di qualità ma solo un espediente commerciale per attirare clienti. Che il servizio poi lavori 'nel cloud' significa forse che i contenuti passano per un server di terzi che autorizzo così a farsi bellamente i fatti miei ?
25-8-2015 15:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cos'è più rivoluzionario, tra questi... qualcosa-book?
Chromebook
Ebook
Facebook
Macbook
Netbook
Notebook
Playbook
Ultrabook

Mostra i risultati (2198 voti)
Settembre 2019
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Tutti gli Arretrati


web metrics