Salvini e lo sciopero generale: provocazione o possibilità concreta?

Il leader della Lega Nord ha proposto di bloccare l'Italia per tre giorni per protestare contro il governo Renzi. Ma è una cosa fattibile?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-09-2015]

matteo salvini sciopero generale

Matteo Salvini, leader della Lega Nord, è un politico abituato a far parlare molto di sé con proposte eclatanti che tutti si affannano a discutere per criticarle o condividerle. L'ultima di queste trovate è quella di bloccare l'Italia, con scioperi e serrate, per ben tre giorni consecutivi, in segno di protesta contro il governo Renzi.

L'idea di dare uno scrollone al governo con uno sciopero generale è un classico del pensiero rivoluzionario: il primo a teorizzarla è stato a fine ‘800 il teorico anarco-socialista Auguste Blanqui, il quale vedeva lo sciopero come prova generale e strumento della rivoluzione. Ma oggi, nel 2015, sarebbe possibile un blocco generale delle attività di un Paese come l'Italia?

Prendiamo innanzitutto lo sciopero dei lavoratori dipendenti: per legge sono esclusi dallo sciopero i militari delle Forze Armate che, se si fermassero, potrebbero essere processati per diserzione e insubordinazione, la Polizia, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia Penitenziaria, il Corpo Forestale dello Stato, i Vigili del Fuoco.

Poi ci sono tutti i lavoratori del pubblico impiego: dipendenti statali, comunali, regionali, provinciali. Per legge lo sciopero può essere proclamato solo da un sindacato, anche piccolo, e in questo caso lo potrebbe proclamare il Sin.Pa., il Sindacato Padano.

Però la proclamazione deve avvenire con almeno 10 giorni di anticipo e ciò vale anche per lavoratori di servizi pubblici svolti da aziende private e dunque riguarda le banche, le Poste, le ferrovie, Alitalia, Tirrenia, Enel, Telecom Italia e i trasporti urbani su gomma.

Tutti questi servizi sono soggetti inoltre a regole stabilite dalla Commissione di Garanzia per lo sciopero nei servizi pubblici che di fatto impediscono che la sospensione superi le 24 ore di seguito: in pratica si può fare un giorno di sciopero nelle scuole, negli ospedali, nelle prefetture o sui bus; ma quel giorno deve essere seguito da un giorno di lavoro.

In casi eccezionali si può arrivare anche a 48 ore ma allora deve essere maggiore il numero di servizi che non possono chiudere; invece è consentito fare una o due ore di sciopero al giorno per molti giorni di seguito.

Sondaggio
In quale modo la Rete ti assiste di pi¨ per risparmiare?
Trovare gli stessi prodotti disponibili offline, ma a un prezzo inferiore
Accedere a beni introvabili nei negozi solitamente frequentati
Acquistare prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online

Mostra i risultati (1890 voti)
Leggi i commenti (5)

Tutto ciò è dovuto al fatto che i servizi che si attivano per le emergenze negli ospedali, o che garantiscono un certo numero di corse per i trasporti pubblici, o che riparano guasti importanti di competenza di Telecom, Enel e delle varie aziende che forniscono il gas non possono mai chiudere; allo stesso modo deve essere garantito un certo numero di voli e deve essere possibile il pagamento di alcune scadenze, e via di seguito.

I nomi dei lavoratori che devono garantire questi servizi minimi devono essere noti con un congruo anticipo ed essi non possono sottrarsi salvo sanzioni che possono arrivare al massimo previsto (escluso il licenziamento); se scioperassero nonostate l'obbligo potrebbero anche essere denunciati per interruzione di pubblico servizio. Certo potrebbero presentare tutti un certificato medico ma è forse davvero pensabile che gruppi così numerosi di lavoratori - non un piccolo numero di hostess o di vigili urbani - presentino tutti il certificato medico?

A differenza di quanto avviene in Francia e in Germania, dove i sindacati dei lavoratori pubblici hanno delle casse di resistenza per rimborsare in parte lo stipendio perso per lo sciopero, in Italia gli scioperi nei trasporti non durano mai più di un giorno feriale o al massimo 24 ore dalla sera del sabato alla sera della domenica, perché nei giorni feriali ci sono meno servizi da garantire.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Gli unici che possono scendere in piazza

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

{Aren}
Italiani (italioti) campioni di vita sulle glorie del passato (in esaurimento) e campioni di lamento inconcludente e di ogni cosa sia negativa. Le poche cose positive sono così rare che se ne parla per giorni, settimane, mesi... Gli scioperi sono un altro record negativo di questo popolo di bambocci sconfitti, bisognosi del... Leggi tutto
12-10-2015 22:44

Sciopero? E per che cosa? Ma se in Italia c'Ŕ la ripresa economica, il pil Ŕ Ŕ in crescita, il prezzo del petrolio si e' abbassato e Draghi ha allentato i cordoni della borsa! MA COSA VOGLIAMO DI PIU' :yuppidu: :yuppidu:
12-10-2015 22:31

{Chuipacabra}
Eppure.... basterebbe indire lo sciopero che faccia ponte, e sciopererebbero persino i più arrabbiati cigiellini... :-P
10-10-2015 21:02

Con buona pace di chi continua dire che l'Italia Ŕ un paese nel quale gli investitori stranieri non vogliono entrare a causa della libertÓ di scioperare, si vive ancora di luoghi comuni di venti o trent'anni fa. In quanto a Salvini Ŕ un annuncista come e forse peggiore di Renzi, non sopporto nessuno dei due e non dar˛ mai credito a... Leggi tutto
10-9-2015 19:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che rapporto hai con il backup? Con che frequenza lo fai?
Ogni giorno
Ogni settimana
Solo una volta al mese
Quando mi ricordo
Praticamente mai

Mostra i risultati (1855 voti)
Aprile 2021
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 aprile


web metrics