Arriva la ricerca potenziata in Facebook

Chiunque può frugare facilmente in tutta la storia dei nostri post, se sono pubblici. Ecco come rimediare.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-10-2015]

facebook

Facebook ha annunciato un'espansione importante della funzione di ricerca del social network, chiamata Search FYI, che consente di cercare all'interno degli oltre duemila miliardi di post che tiene in archivio. Sono cercabili tutti i post pubblici e i post degli amici, con risultati organizzati cronologicamente, per importanza e personalizzati secondo circa 200 fattori, che includono le informazioni personali dell'utente e le sue ricerche passate.

Rispetto alla ricerca finora offerta, questa nuova versione propone anche risultati generali al di fuori della cerchia degli amici, per consentire agli utenti di avere informazioni da vari punti di vista.

Questa funzione di ricerca significa che chiunque può frugare facilmente in tutta la storia dei nostri post, se sono pubblici, e i nostri amici possono fare lo stesso nei nostri post privati, se li abbiamo condivisi con loro. Se volete evitare potenziali imbarazzi, potete proteggere in blocco tutti i vostri post passati dalla ricerca di Facebook andando nelle impostazioni dell'app, scegliendo Impostazioni account - Privacy - Vuoi limitare il pubblico dei post che hai condiviso con gli amici degli amici o con il pubblico? e cliccando su Solo vecchi post. Questa scelta renderà i vostri post passati non solo meno cercabili ma anche meno visibili in generale, per cui è da ponderare con attenzione.

La cercabilità generale dei post futuri, invece, si regola scegliendo di nuovo Impostazioni account - Privacy e poi passando a Chi può vedere i tuoi post futuri? Se scegliete Tutti, i vostri post saranno cercabili da chiunque; se scegliete Amici, saranno cercabili soltanto dagli amici. Per non essere cercabili da nessuno occorrerebbe scegliere Solo io, ma significherebbe che tutti i post sono invisibili a tutti. Il livello di privacy e cercabilità dei singoli post è comunque personalizzabile. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quali tra questi tuoi dati personali sono pubblici sui social network (chiunque può vederli e non solo i tuoi amici)?
Solo il mio nome per intero e la foto del profilo
In teoria tutto, non mi preoccupo delle impostazioni per la privacy
Nome completo, foto e post
Nome completo, foto, status, geolocalizzazioni e check-in
Non ci ho mai pensato

Mostra i risultati (931 voti)
Leggi i commenti (12)
Si può inoltre andare nel Registro attività per esaminare ed eventualmente eliminare la cronologia delle ricerche effettuate in Facebook.

Per attivare la ricerca potenziata in Facebook, disponibile sia su computer sia su dispositivi mobili, occorre attivare l'inglese come lingua dell'interfaccia dell'app (in iOS 9, Impostazioni - Generali - Lingua e zona, con effetto su tutte le app e su iOS; in Android si può impostare separatamente la lingua dell'app di Facebook andando nelle impostazioni dell'app stessa).

Maggiori dettagli sono (per ora in inglese) presso search.fb.com.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (2)

@ gomez Bella domanda, piacerebbe anche a me saperlo ma essendo alquanto refrattario ai social, con ogni probabilità, non riuscirei a capirlo...
15-11-2015 15:33

Ma se i post sono PUBBLICI, ossia per definizione lasciati PER SCELTA visibili A CHIUNQUE, perché dovremmo preoccuparci che qualcuno li veda? :shock: Mauro Leggi tutto
6-11-2015 18:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ricevi un'email con un allegato Word dal nome “Addebiti”. Cosa fai?
Scarico il file e lo apro. Dev'essere qualcosa di importante
Prima di aprirlo, scansiono il file alla ricerca di eventuali virus
Inoltro l'email alla mia banca o alla mia azienda
Cancello il messaggio

Mostra i risultati (3322 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics