Blackberry Priv, lo smartphone Android veramente sicuro

Il produttore canadese spiega come ha superato i problemi di sicurezza intrinseci di Android.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-11-2015]

blackberry priv

Quando si tratta di sicurezza e privacy, la storia di Android non è esattamente senza macchia. Eppure BlackBerry ha scelto proprio il sistema operativo di Google per il proprio BlackBerry Priv, uno smartphone con la precisa missione di proteggere i dati personali degli utenti.

La prima incursione dell'azienda canadese nel mondo del robottino verde ha comportato infatti un'attenta opera di revisione del sistema operativo, condotta insieme a Google, che ha permesso ad Android di integrarsi con BlackBerry Enterprise Server 12, i servizi di sicurezza dedicati alle aziende di BlackBerry.

Ogni Priv è dotato di una chiave crittografica, presente nello smartphone a livello di hardware, tramite la quale viene verificata l'autenticità del software ed impedendo in tal modo l'installazione e l'esecuzione delle app pericolose.

Inoltre BlackBerry ha aggiunto al kernel Linux diverse patch, sulle quali l'azienda ha preferito non fornire dettagli, proprio al fine di incrementarne la sicurezza, e la trasmissione dei dati tra gli utenti avviene attraverso la rete sicura dell'azienda.

Ultima caratteristica adottata da BlackBerry per garantire la sicurezza di Android è DTEK, un'app che sorveglia l'accesso ai dati personali da parte del software e verifica la robustezza delle password inserite dall'utente.

Sondaggio
Quando devo spostarmi, lo smartphone mi viene comodo soprattutto per...
Consultare le previsioni del tempo.
Navigare le mappe di una città online.
Consultare le informazioni relative a negozi, bar e ristoranti della zona.
Consultare le informazioni relative al trasporto pubblico (autobus, treni, aerei e via dicendo).
Prenotare un taxi o una macchina Uber o un car sharing.

Mostra i risultati (1039 voti)
Leggi i commenti (5)

Oltre a tutto ciò, le caratteristiche hardware del BlackBerry Priv comprendono uno schermo da 5,4 pollici con risoluzione di 2.560x1.440 pixel, processore exa-core Qualcomm Snapdragon 808 con 3 Gbyte di RAM, 32 Gbyte di memoria interna, slot per schede microSD fino a 2 Tbyte, batteria da 3.410 mAh e tastiera fisica Qwerty a scorrimento nascosta sotto lo schermo.

La versione di Android adottata non è la 6.0 Marshmallow ma la 5.1.1 Lollipop: si tratta di una scelta comprensibile considerata la giovane età di Marshmallow e l'intenso lavoro che BlackBerry ha dovuto fare su Android, di cui parlavamo all'inizio.

Il lancio del BlackBerry Priv è fissato per il 6 novembre in Stati Uniti, Canada, Regno Unito e Germania. I prezzi sono rispettivamente di 699 dollari, 899 dollari canadesi, 599 sterline e 799 euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Lo smartphone Android 6 più sicuro al mondo è di BlackBerry
La polizia canadese può accedere a tutti i BlackBerry
BlackBerry scommette su Android per sopravvivere
La causa legale di BlackBerry uccide le tastiere smart di Typo
Blackberry punta su Leap, smartphone touch senza tastiera
Blackberry offre fino a 550 dollari a chi rinuncia a un iPhone
Arriva Blackberry Passport, lo smartphone quadrato
BlackBerry rispolvera la tastiera con il Classic
Blackberry prospetta addio agli smartphone
Blackberry Messenger sbanca Android e iOS

Commenti all'articolo (2)

Non mi sembra che i recenti tentavi di Blackberry di risollevarsi dalla profonda crisi nella quale è finita abbiano dato molti risultati e temo che nemmeno con questo dispositivo ce la farà.
7-11-2015 18:54

Fino ad oggi il principio di mantenere oscuri gli algoritmi o le pratiche di sicurezza ha sempre fallito. Blackberry sarà più fortunata?
3-11-2015 10:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali tra queste informazioni ti piacerebbe che fossero rese pubbliche?
I provvedimenti sanitari relativi a bar, ristoranti e altri locali pubblici.
Il casellario giudiziale con le fedine penali dei cittadini.
Le valutazioni sulle performance degli insegnanti scolastici e dei professori universitari.
Le transazioni immobiliari effettuate da ciascun cittadino.
I mutui accesi da ciascun cittadino.
Le dichiarazioni dei redditi di ciascun cittadino.

Mostra i risultati (1912 voti)
Luglio 2020
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Tutti gli Arretrati


web metrics