Stellarator, il reattore a fusione tedesco

La fusione nucleare diventa finalmente conveniente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-11-2015]

fusione nucleare

In qualsiasi modo si consideri la questione dell'approvvigio- namento energetico, la fusione nucleare resta sempre il traguardo verso cui gli scienziati in cerca di una fonte di energia pulita e potenzialmente inesauribile tendono da almeno 60 anni.

Passi in avanti sono stati fatti e tecnologie promettenti, come quella allo studio presso il MIT, fanno sperare che l'obiettivo sia ormai a portata di mano (o, per lo meno, che manchino pochi decenni al suo raggiungimento).

Da oltre 10 anni la ricerca europea si sta concentrando su un nuovo tipo di generatore a fusione, denominato Wendelstein 7-x, il cui prototipo è stato costruito in Germania dagli scienziati dell'Istituto Max Planck di fisica del plasma, completato l'anno scorso e prossimo all'accensione.

Se la maggior parte dei reattori sperimentali a fusione realizzati nel mondo usano la configurazione a tokamak, l'esperimento tedesco è uno stellarator, una configurazione che implica una maggiore complessità nella realizzazione del reattore ma che a detta degli scienziati tedeschi offre prestazioni superiori.

Il problema principale nella gestione della fusione nucleare non è innescare la fusione in sé, quanto riuscire a controllarla: bisogna infatti governare le temperature altissime alle quali deve essere portato il plasma affinché gli atomi possano fondersi e generare in tal modo energia.

Sondaggio
Vuoi scaricare la canzone 'Yesterday' dei Beatles; esistono varie opzioni su Internet. Quale file scarichi tra i seguenti?
Yesterday-Beatles-Song.scr
Beatles_All_songs.zip
Beatles_Yesterday.mp3.exe
Betles-Yesturday.wma

Mostra i risultati (1371 voti)
Leggi i commenti (10)

Il contenimento del plasma viene effettuato attraverso potenti campi magnetici, ma ha una durata limitata: in un reattore tokamak, il tempo disponibile è di al massimo sette minuti, insufficienti per generare più energia di quanta ne sia stata necessaria per generare il plasma.

Uno stellarator invece, a detta degli esperti è in grado di contenere il plasma per almeno 30 minuti, e dovrebbe essere in grado di fornire un quantitativo di energia sufficiente da renderne conveniente l'utilizzo.

Il successo dell'esperimento W7-x è quindi fondamentale per capire la fattibilità della fusione nucleare: «Il mondo sta aspettando di vedere se riusciamo a ottenere il tempo di confinamento e a mantenerlo a lungo» ha commentato in un'intervista a Science David Gates, del Princeton Plasma Physics Laboratory.

stellarator
Schema di uno stellarator
tokamak
Schema di un tokamak

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il minireattore a fusione del MIT
Fusione nucleare, Lockheed annuncia nuovi reattori senza scorie
Tredicenne costruisce reattore nucleare nel garage di casa
Fusione nucleare in laboratorio, primo successo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 19)

Non so in quali scuole siate stati voi, io ho frequentato un istituto tecnico in Italia, e le differenze di base fra fissione e fusione nucleare me le hanno insegnate nei primi due anni di frequenza. Il problema forse si pone in funzione degli insegnanti pi¨ o meno motivati che si trovano o nel declino avuto dalla scuola italiana negli... Leggi tutto
15-11-2015 15:23

Ma figurati.... Io ho fatto lo scientifico: la prof di fisica del 4░ anno non voleva insegnarci la fisica perchŔ non le piaceva. Il prof di fisica del 5░ anno ci disse che la fisica non ci sarebbe mai servita a niente nella vita. Per capire che la fisica Ŕ OVUNQUE e che serve a capire TUTTO ho dovuto aspettare il 3░ anno di universitÓ! ... Leggi tutto
13-11-2015 11:05

C'Ŕ un grosso problema, che finora nessuno ha mai considerato: tanto la fusione che la fissione NON sono tecnologie pulite e salutari! A prescindere dalle scorie! Anzi, il giorno che la fusione diventerÓ finalmente fruibile e fattibile... sarÓ un grosso DANNO per l'umanitÓ. Sapete perchŔ? Per problemi energetici. Nell'atmosfera c'Ŕ... Leggi tutto
13-11-2015 10:58

Secondo me invece la colpa Ŕ tua. Abbiamo speso migliaia di euro nella tua istruzione e continui ad ignorare le basi della grammatica italiana. Istituti professionali a parte (dei quali non so nulla) in tutte le altre scuole di ogni ordine e grado si studia fisica e la differenza fra scissione e fusione Ŕ fra i primi argomenti sia in... Leggi tutto
9-11-2015 12:24

Ecco, con questa sparata ti sei giocato la possibilitÓ che qualcuno creda che tu sia andato a scuola, e se ci sei andato Ŕ stato un peccato: tempo perso, avresti dovuto fare lo zappatore da subito, invece dell'elementari. Per chi definisce la Divina Commedia (si scrive con le maiuscole, chÚ non producono scorie radiottive, vai... Leggi tutto
5-11-2015 22:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ la pi¨ grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si Ŕ lý da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa Ŕ troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (947 voti)
Febbraio 2020
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Tutti gli Arretrati


web metrics