Telegram blocca gli utenti pro-ISIS, ma come fa a riconoscerli?

Se è tutto cifrato come dice.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-11-2015]

telegram

La notizia che gruppi legati al terrorismo dello Stato Islamico comunicano usando l'app Telegram perché offre una crittografia dei messaggi migliore rispetto agli altri sistemi di messaggistica ha spinto i gestori di Telegram a intervenire annunciando di aver "bloccato 78 canali legati all'ISIS in 12 lingue".

Ma gli utenti legittimi di Telegram, quelli che usano la sua crittografia per comunicare in modo riservato per tutelare la propria privacy, come è diritto di chiunque fare, hanno drizzato le orecchie: se Telegram cifra i messaggi così bene che neanche i suoi gestori li possono leggere (come dichiarato nelle sue FAQ), come fa a sapere quali messaggi bloccare? L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Autorizzi il browser a ottenere la cronologia dei siti Internet che hai visitato?
Ho disabilitato questa opzione
Sì, ma cancello la cronologia regolarmente
Sì, è comodo, così non devo digitare l'intero indirizzo
Non so

Mostra i risultati (2081 voti)
Leggi i commenti (17)
La risposta è che in realtà non tutto il traffico di dati delle comunicazioni di Telegram è cifrato. Spiega infatti Telegram: "tutte le chat di Telegram e le chat di gruppo sono private fra i loro membri... Tuttavia i pacchetti di sticker, i canali e i bot su Telegram sono pubblicamente disponibili". I canali di Telegram sono un modo per trasmettere uno stesso messaggio a un numero elevato di destinatari, mentre i bot sono degli account di gestione automatica dei messaggi e i pacchetti di sticker (sticker set) sono gruppi di icone disegnate in dettaglio, che mostrano un personaggio e rappresentano un'azione o un'emozione (degli emoji più raffinati, insomma). E poi ci sono i metadati: chi ha parlato con chi, le rubriche telefoniche degli utenti, e altro ancora.

L'intervento dei gestori di Telegram, quindi, si limita a questi aspetti del servizio: i messaggi all'interno dei gruppi privati su Telegram restano inaccessibili. L'unico modo per monitorare questi gruppi è infiltrarli e farne parte, segnalandoli all'apposito indirizzo abuse@telegram.org.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Facebook, i suggerimenti di amicizia mettono in contatto estremisti islamici che non si conoscevano
Hacker compromettono la sicurezza di Telegram

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 24)

Mi sono concentrato, ho meglio ho puntato, sulla privacy perché pare sia sempre il nocciolo della questione. Ho già detto che della mia privacy me ne frega poco, non ho nulla da nascondere e nulla che agli altri potrebbe interessare. Però di principio mi infastidisce che qualcuno voglia per forza sapere chi sei, dove sei, cosa stai... Leggi tutto
30-11-2015 23:54

@Danielix "uno di questi punti è la criptazione end-to-end: non c'è NSA che possa decifrare un tuo messaggio... Per me è un aspetto marginale, poiché per il momento purtroppo non ho in agenda attentati terroristici, ma per quanto riguarda tutti gli altri aspetti... non c'è trippa pe' gatti! Semplicemente non ci sono... Leggi tutto
30-11-2015 23:47

@Benny: non so perché ti sei concentrato solo sulla privacy: per quanto mi riguarda non ho nulla “contro” WhatsApp e, per quanto riguarda la privacy tra me e il fornitore del servizio, Telegram[/url] potrebbe essere “spione” quanto WA. Non lo è, di questo sono certo, mi fido, ma “anche se” non mi fregherebbe nulla, poiché il punto è che... Leggi tutto
30-11-2015 22:53

@ Benny "Ci fidiamo di quel che dicono senza però levarci completamente il tarlo che forse qualcosa sotto c'è. Ma lo accettiamo a fronte della possibilità di utilizzare lo smartphone per come che è stato progettato e per come lo abbiamo pagato. " Anche io concordo pienamente con te, soprattutto su questo.
30-11-2015 18:31

Hai perfettamente ragione e concordo con te. Il problema è che ormai siamo talmente legati e dipendenti dalla tecnologia che accettiamo lassivamente il fatto che possano intercettarci, localizzarci e privarci della privacy in qualsiasi momento. Ci fidiamo di quel che dicono senza però levarci completamente il tarlo che forse qualcosa... Leggi tutto
30-11-2015 11:29

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Alcuni anni fa, L'Agenzia delle Entrate pubblicò sul web i redditi dei cittadini; poi, dopo l'intervento del Garante Privacy, li mise offline. Questi dati secondo te devono essere disponibili su Internet?
No
Non saprei

Mostra i risultati (5433 voti)
Ottobre 2020
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Tutti gli Arretrati


web metrics