Un PC con Outlook è ancora infettabile guardando una mail

E siamo nel 2015.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-12-2015]

virus pc

All'inizio del mese Microsoft ha pubblicato degli aggiornamenti di sicurezza per Office, da installare appena possibile perché risolvono delle falle "critiche". Ora sappiamo che una di queste falle, la CVE-2015-6172, è talmente critica che basta visualizzare una mail infetta in Outlook per trovarsi con il computer infettato.

Il ricercatore di sicurezza Haifei Li ha infatti dimostrato che è possibile confezionare un allegato a una mail che scavalca le barriere di sicurezza di Outlook, perché l'applicazione non controlla correttamente il contenuto degli allegati. Se un allegato viene inviato come oggetto OLE, viene eseguito senza protezioni, senza neanche doverlo aprire. L'allegato può persino essere un file in formato Flash, che consente di prendere il controllo del computer della vittima se ha Flash installato.

Come se non bastasse, la vulnerabilità è wormable, ossia può propagarsi spontaneamente da computer a computer via mail, attingendo per esempio alla rubrica degli indirizzi. Con una singola mail ben confezionata, insomma, si potrebbe colpire un'intera azienda.

La falla coinvolge le versioni di Office dalla 2010 in poi e Word 2007 con Service Pack 3. L'aggiornamento che la risolve è già disponibile dall'8 dicembre, ma se non potete installarlo per qualunque ragione Microsoft consiglia di disattivare il pannello di anteprima dei messaggi di Outlook e di impostare l'applicazione in modo che visualizzi tutte le mail come testo semplice.

Sondaggio
Un sito Internet richiede che la password sia più complicata. Cosa fai per ricordarla?
La scrivo su un foglio di carta
Faccio di tutto per memorizzarla
La salvo sul browser e utilizzo il Completamento automatico
La salvo sullo smartphone
La salvo come nota sul computer
Impiego una utility specifica per l'immagazzinamento password

Mostra i risultati (2729 voti)
Leggi i commenti (12)

Ora che i dettagli sono pubblici, non ci vorrà molto prima che questa falla venga sfruttata dai criminali informatici, per cui aggiornare il proprio software il più presto possibile è indispensabile.

Fonti: Ars Technica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Falla nella schermata Impostazioni di Windows 10, ma la patch non arriverà mai
La falla in Outlook che consente di rubare facilmente le password di Windows

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

BUON NATALE A TUTTI I LINUSIANI E A TUTTI I WINDOWSIANI :D
24-12-2015 22:53

Che tu fossi d'accordo ne ero più che certo, la mia era solo una sottolineatura per evidenziare maggiormente che il mio era un post privo di partigianeria e volto a capire meglio le ragioni della tua valutazione su Thunderbird. :wink: Leggi tutto
24-12-2015 17:13

Usti, questa allora devo aggiungerla alla mia casistica personale. Finora avevo incontrato solo due situazioni, tra chi ha provato il pinguino: 1) persone innamorate che si chiedono come hanno potuto sopravvivere su windows per tanti anni. Di solito questo avviene quando si riceve l'aiuto di qualcuno che si smazza installazione e... Leggi tutto
24-12-2015 03:59

Come detto sopra essendo windowsiano non mi trovo bene con Thuderbird . Comunque come account primario di posta elettronica uso Gmail che trovo piu' che soddisfacente alle mie esigenze.... Ho anche Outlook ma dopo questa notizia di vulnerabilità se non pongono rimedio in qualche modo mi sa proprio che lo disistallo Leggi tutto
24-12-2015 01:08

Assolutamente! Che anch'io sia del tutto d'accordo credo di averlo dimostrato ampiamente sopra, nel post di replica a @kenshir ;) Leggi tutto
23-12-2015 22:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Durante un lungo viaggio in treno o in aereo, che cosa preferisci fare?
Ascoltare la musica
Chiacchierare coi vicini
Dormire
Giocare (con il notebook, il tablet, lo smartphone ecc.)
Guardare un film o una serie Tv
Guardare il panorama... o le hostess
Lavorare al computer
Leggere un libro, o un ebook
Navigare su Internet (vale solo in treno)
Telefonare (vale solo in treno)

Mostra i risultati (2474 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics