Assosecurity

Per la diffusione di una cultura incentrata sulla sicurezza informatica, l'associazione punta alla promozione di architetture e piattaforme tecnologiche che utilizzino standard aperti e interoperabili, ma non solo...



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-09-2003]

Assosecurity, è ancora poco conosciuta. Si tratta di un' associazione che vuole promuovere, a livello nazionale, la cultura della sicurezza informatica e telematica nel mondo delle imprese e della Pubblica Amministrazione.

Nasce su iniziativa del Politecnico e dell'Università degli Studi di Torino, del CSI-Piemonte, dell'Istituto Superiore Mario Boella e dell'Istituto di Informatica e Telematica del CNR di Pisa con l'ambizione di diventare un punto di riferimento "super partes" nel campo della sicurezza informatica, con un occhio di riguardo per le soluzioni ICT che utilizzano software libero.

Fra i compiti dell'associazione figura la promozione di architetture e piattaforme tecnologiche che utilizzino standard aperti e interoperabili, per facilitare lo scambio di conoscenze nel mondo scientifico e diffondere la cultura dell'open source.

Tra le prime iniziative l'avvio di una scuola di formazione rivolta ai referenti della sicurezza aziendale, con particolare attenzione per i responsabili del trattamento dei dati personali in Enti locali ed imprese, secondo quanto previsto dalla Legge 675/96.

Entro fine anno si prevede la pubblicazione di un rapporto annuale sulla sicurezza, incentrato sullo stato dell'arte della sicurezza informatica. La pubblicazione analizzerà le tendenze del mercato della sicurezza ICT e i fatti significativi che l'hanno condizionato, con approfondimenti monotematici sulla sicurezza delle reti wireless e sull'identità digitale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual tra questi il motivo pi importante per connetterti e utilizzare una rete Wi-Fi pubblica?
Per poter usare Google Maps o altri servizi di Gps.
Nel caso in cui qualcuno debba mettersi in contatto urgentemente con me.
Per non consumare il mio piano dati.
Per poter utilizzare un social network come Facebook, Instagram, Snapchat o altri.
Per rimanere in contatto con i miei contatti di lavoro (il capo, i clienti, i colleghi ecc.).
Per utilizzare i servizi di streaming come Netflix, Google Music e simili.
Per consultare il mio conto corrente online / carte di credito / informazioni finanziarie.
Per rimanere in contatto con i miei figli / parenti.
Per usare o aggiornare le mie app di dating online.

Mostra i risultati (1273 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics