I 10 siti per torrent più popolari

La classifica dei siti più usati da chi scarica: dall'immortale The Pirate Bay (che non è più al primo posto) ai contestati eredi di EZTV e YTS.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-01-2016]

pirati 01

Il 2015 è stato un anno piuttosto movimentato per i siti di Torrent. Non solo c'è stata la chiusura temporanea di The Pirate Bay, che per un certo periodo sembrava non riuscire a tornare in vita, ma dobbiamo ricordare anche lo smantellamento di YIFI/YTS e l'"acquisizione ostile" di EZTV.

Per chi frequenta i siti di torrent, tutto ciò si traduce in un forzato mutamento delle abitudini. È infatti esperienza comune che chi condivide file tende ad appoggiarsi sempre agli stessi siti presso i quali s'è trovato bene inizialmente. Se però questi spariscono, egli deve veleggiare verso nuovi lidi nella speranza che le vecchie conoscenze tornino a farsi vive.

È chiaro quindi che stilare una classifica dei siti maggiormente popolari significa ottenere una fotografia di un mondo che può cambiare da un giorno all'altro e sul quale pendono azioni legali che hanno il potere di modificare radicalmente il panorama.

L'anno che si è da poco concluso ha visto KickassTorrents emergere come il sito di torrent più visitato, e la sua popolarità continua a crescere nonostante il blocco da parte di alcuni Paesi, tra cui l'Italia.

Sondaggio
Da dove scarichi di solito i file (app, film, libri, giochi)?
Scarico i file da fonti sempre diverse
Scarico file da siti di cui mi fido
Non scarico molti file e presto sempre attenzione al sito da cui li scarico
Scarico i file solo da negozi online e da app store di fiducia
Non scarico nulla

Mostra i risultati (1297 voti)
Leggi i commenti (12)

In seconda posizione troviamo l'immortale The Pirate Bay, nonostante i due mesi passati offline e che per difendersi dalla censura opera da diversi dominii, mentre l'ultima posizione del podio spetta a ExtraTorrent, forte dei contributi di gruppi come ETTV e ETRG.

Di seguito, la classifica completa stilata da TorrentFreak.

1. KickassTorrents

Il sito più popolare del 2015, ospita anche una delle comunità più attive del panorama torrent e ha accolto i transfughi dei servizi che nel 2015 si sono trovati in difficoltà o hanno addirittura dovuto chiudere i battenti. Attualmente opera attraverso un dominio che fa capo alla Costa Rica ma che non è raggiungibile dall'Italia.

2. The Pirate Bay

Sopravvissuta a un downtime di ben due mesi, la Baia dei Pirati ha dovuto cedere la prima posizione della classifica e gestire problemi interni con lo staff, ma è tornata online e ha a disposizione tutta una serie di nomi a dominio dai quali operare.

3. ExtraTorrent

Grazie anche al lavoro dei gruppi di releaser ETTV e ETRG, ExtraTorrent sta rapidamente guadagnando traffico e utenti e segnalandosi come una delle comunità più attive.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Torrentz, 1337X e gli autoproclamati eredi di EZTV

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I 10 siti di torrent più popolari
Accordo senza precedenti tra YIFI/YTS e MPAA
Eztv chiude dopo il furto di siti e domini
Pirate Bay, countdown per il ritorno

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (1963 voti)
Settembre 2019
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Windows 10, errori nel patch Tuesday di agosto
Tutti gli Arretrati


web metrics