Tim: Finisce l'era Patuano, inizia l'era del ''signor Ferilli''?

Con l'uscita di scena di Marco Patuano dal vertice di Telecom Italia, la presa di Bollorè si fa sempre più forte.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-03-2016]

flavio cattaneo

Alla fine Marco Patuano ce l'aveva fatta a coronare il suo sogno: trasformare Telecom Italia in una grande Tim, proprio lui che aveva iniziato la sua carriera lavorativa con lo start up di Tim e che aveva sempre visto nell'organizzazione della telefonia mobile un modello di efficienza e innovazione per tutta Telecom.

Paradossalmente, dopo aver lanciato il nuovo brand unico Tim, Marco Patuano deve lasciare dopo 6 anni (un tempo molto lungo per Telecom Italia) la carica di amministratore delegato a causa della difficoltà oggettiva a convivere con il nuovo azionista di maggioranza: l'imprenditore francese Vincent Bollorè, un uomo abituato a comandare anche in modo rude nel suo Paese e ora anche in Italia.

Come è sempre successo per il vertice Telecom Italia, Patuano lascia l'azienda con una liquidazione molto elevata, che dovrebbe aggirarsi intorno ai 7 milioni di euro. A questa liquidazione si dovrà aggiungere quella della responsabile della comunicazione e immagine Carlotta Ventura, l'ideatrice del cambio di marchio, che lascia Tim per l'Acea. Sono le liquidazioni dei due massimi responsabili della Rete a cui Telecom Ialia, in assoluta trasparenza, imputa i ritardi nell'assistenza tecnica che le sono costate, nei mesi scorsi, multe milionarie da parte dell'Agcom.

Se si considera che in Telecom Italia la fuoriuscita del numero uno comporta solitamente la fuoriuscita di molti manager, l'esborso delle liquidazioni milionarie potrebbe comportare non pochi problemi. Potrebbe partire anche Giorgio Peluffo, il direttore della Finanza di Telecom, figlio dell'ex ministra Cancellieri, a causa egli strascichi della vicenda Sai-Ligresti e uomo di fiducia di Patuano, che lo ha difeso pubblicamente tante volte.

Sondaggio
Qui sotto trovi in ordine alfabetico i 20 marchi pi¨ pregiati nel 2014, secondo la celebre classifica compilata da Millward Brown. Secondo te qual Ŕ il pi¨ pregiato? Confronta poi il tuo voto con questo link.
Amazon
Apple
AT&T
China Mobile
Coca-Cola
GE
Google
IBM
Industrial and Commercial Bank of China
McDonald's
Marlboro
Mastercard
Microsoft
SAP
Tencent
UPS
Verizon
Visa
Vodafone
Wells Fargo

Mostra i risultati (2414 voti)
Leggi i commenti (5)

Bollorè, socio di Berlusconi, potrebbe nominare un uomo forte della galassia berlusconiana: Flavio Cattaneo, già amministratore delegato di Terna e oggi di Italo Treno, e direttore generale della Rai nel periodo 2003-2005, è molto conosciuto per essere il compagno di Sabrina Ferilli.

L'alternativa a Cattaneo potrebbe essere il suo successore alla guida della Rai e prima ancora amministratore delegato di Wind, Luigi Gubitosi: in questo modo Telecom potrebbe tentare di ingraziarsi il centrosinistra a cui Gubitosi è più legato.

Si apre comunuque una fase di turbolenza e incertezza per l'ex monopolista telefonico che non è forse la cosa migliore per i problemi interni ed esterni che ha al momento e nei prossimi anni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Bolloré contro il giornalismo d'inchiesta: non ama le critiche
Telecom Italia, cambio della guardia per ridurre i costi
Telecom sceglie il successore di Patuano

Commenti all'articolo (2)

E' proprio vero che con Telecom piove sempre sul bagnato e sempre grazie ai politici italiani ed ai loro sodali ed intanto gli italiani continuano a pagare... :incupito:
26-3-2016 14:26

Veramente, pare che tutte le carte buone in mano ce l'abbia Vivendi; che senza forse troverÓ un accordo col Berlusca in accordo al vecchio detto secondo cui "soldi fanno soldi e pidocchi fanno pidocchi". Ma comunque vada a finire, il sugo Ŕ che gli utenti continueranno ad essere le vittime sacrificali degli oligopolisti del... Leggi tutto
22-3-2016 02:03

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual Ŕ il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google Ŕ veramente brutta! Pi¨ che un auto Ŕ un'ovovia.
Ci toglierÓ il piacere di guidare e la nostra vita sarÓ un po' pi¨ triste.
AvrÓ un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarÓ maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi pi¨ lunghi o pi¨ lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non Ŕ chiaro di chi sarÓ la responsabilitÓ civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
SarÓ esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocitÓ o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno pi¨: giÓ immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (2003 voti)
Giugno 2021
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Android 12: veloce, attento alla privacy e personalizzabile
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 giugno


web metrics