Diciassettenne violentata in diretta streaming su Periscope

Gli assalitori sono accusati di rapimento, stupro e adescamento di minore.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-04-2016]

periscope stupro

Rischiano più di 40 anni di prigione a testa le due persone accusate di aver trasmesso live in streaming, via Periscope, lo stupro di una diciassettenne.

Stando a quanto dichiarato dal procuratore di Columbus (Ohio, USA) i due - la diciottenne Marina Lonina e il suo fidanzato ventinovenne, Raymond Gates - verso la fine di febbraio hanno iniziato a frequentare la vittima, che è anche una compagna di scuola di Lonina.

Una sera i tre stavano trascorrendo del tempo insieme quando Gates ha immobilizzato la ragazza e poi ha iniziato a violentarla mentre Lonina, acceso lo smartphone, ha trasmesso la scena in diretta su Periscope: un amico della diciottenne ha assistito alla trasmissione in streaming da un altro Stato e ha avvisato la polizia.

Inoltre il procuratore afferma che sullo smartphone usato per la registrazione sono state trovate foto, risalenti al giorno precedente allo stupro, in cui la diciassettenne è ritratta nuda.

All'udienza preliminare i due si sono dichiarati innocenti. Lonina in particolare afferma di aver trasmesso in streaming lo stupro «nella speranza che ciò aiutasse a fermare la violenza» e come prova da utilizzare contro l'assalitore.

Sondaggio
In che modo salvi informazioni importanti affinché nessuno le possa vedere sul tuo computer?
Salvo tutti i dati più importanti in una cartella protetta da password
Nessuno accede al mio computer
Il mio dispositivo è protetto da una password
I dati più importanti sono protetti da crittografia
Proteggo i miei dati quando presto il computer a un'altra persona
Elimino tutti i dati che non voglio che nessuno veda
Non ho dati importanti da proteggere

Mostra i risultati (1567 voti)
Leggi i commenti (7)

Dal canto proprio, lei sostiene che non poteva agire in quanto era come "ipnotizzata" dal successo che la trasmissione stava avendo o, per citare l'amara ironia del procuratore, «È rimasta intrappolata nei Mi Piace».

Sempre il procuratore respinge la teoria del video registrato soltanto per essere usato come prova contro Gates, dato che per la maggior parte del tempo si sente Leonina «che ridacchia continuamente e ogni tanto scoppia a ridere».

Sui due ora pendono un'accusa di rapimento, due accuse di stupro, una di molestie sessuali e una di adescamento di minore.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Viola un sito per denunciare degli stupratori, rischia più di loro
Tredicenne adescata su Facebook e violentata nel Foggiano
Seduce un tredicenne con l'Xbox
Violentata in diretta sul videofonino

Commenti all'articolo (2)

{Paolo}
Di queste persone il mondo può e deve fare a meno. Dobbiamo rassegnarci, al mondo esistono persone che sono, e saranno sempre, solo dannose per la collettività, vanno isolate in una cella e non fatte più uscire.
13-8-2017 10:56

E speriamo che invece che intrappolati nei "Mi piace" - e preferisco non commentare gli autori di questi tag - restino in galera per molto, molto tempo... :twisted: Leggi tutto
25-4-2016 15:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (980 voti)
Ottobre 2020
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Tutti gli Arretrati


web metrics