Celle termofotovoltaiche per generare energia 24 ore al giorno

Non hanno bisogno della luce del sole, ma trasformano la radiazione infrarossa in elettricità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-05-2016]

solare termofotovoltaico

Conosciamo tutti le celle fotovoltaiche, ma probabilmente meno note sono le celle termo-
fotovoltaiche.

Da non confondere con gli impianti omonimi, che nascono dall'unione della tecnologia solare fotovoltaica e di quella solare termica in un unico pannello, le celle termofotovoltaiche sono in grado di generare elettricità anche quando non c'è il sole, poiché assorbono la radiazione infrarossa proveniente dal calore circostante e la trasformano direttamente in elettricità.

Grazia a un nuovo metamateriale sviluppato da fisici dell'Università Nazionale Australiana e dell'Università della California a Berkeley ora è possibile produrre celle termofotovoltaiche superefficienti.

Il materiale è costituito da uno strato di nitruro di silicio spesso 50 nanometri sopra il quale sono disposti strati alternati di oro (30 nm di spessore) e fluoruro di magnesio (45 nm di spessore). I ricercatori vi hanno poi prodotto dei fori dalla forma allungata.

Tutto questo lavoro serve per poter sfruttare il fenomeno noto come dispersione magnetica iperbolica: l'interazione del materiale con la componente magnetica della luce produce un'emissione coerente, direzionale e polarizzata.

thermophotovoltaic cells 1

Visivamente, ciò significa che quando è colpito da radiazione infrarossa il metamateriale riluce, ma ciò che è importante è che la dispersione può essere regolata in termini di frequenza e intensità.

Usando il metamateriale per costruire un emettitore da accoppiare con delle celle termofotovoltaiche si aumenta di molto l'efficienza di queste ultime.

«Le celle fotovoltaiche» - commenta il dottor Sergey Kruk - «hanno il potenziale per essere molto più efficienti delle celle solari. Grazie al nostro metamateriale si possono superare molti ostacoli e in questo modo sbloccare il potenziale delle celle termofotovoltaiche».

Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (955 voti)
Leggi i commenti

Se poi si riesce a ridurre la distanza tra emettitore e ricevitore a pochi nanometri, allora l'efficienza potrebbe addirittura decuplicare.

Le applicazioni non riguardano soltanto i pannelli termofotovoltaici: sarebbe possibile per esempio anche utilizzare il metamateriale per costruire un generatore che trasforma il calore disperso da un motore a combustione interna in energia elettrica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Da Panasonic il pannello fotovoltaico superefficiente
La finestra solare 50 volte più efficiente dei pannelli tradizionali
Celle solari più efficienti grazie ai Blu-ray

Commenti all'articolo (2)

I risultati si vedono ogni giorno, solo che non te ne accorgi. Un esempio? Se dovessi alimentare uno smartphone di oggi con le batterie di 10 anni fa, resteresti "a piedi" molto prima. Leggi tutto
22-5-2016 20:09

{ricercatorbido}
Come per le batterie, sono ormai moltissimi anni che si fanno scoperte importanti. Il problema è che non si vede nessun risultato dove conta, cioè a livello di produzione di massa. Certo, se sono disposto a spendere una fortuna qualcosa (e dico qiualcosa) la trovo. Ma non sono disposto, come milioni di altre persone che pur... Leggi tutto
22-5-2016 18:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la cosa più importante per te in un sito Internet?
Estetica
Interattività
Contenuti
Usabilità
Gratuità

Mostra i risultati (2647 voti)
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics