A Singapore si sperimenta il taxi a guida automatica

Funziona come Uber, ma senza il guidatore.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-08-2016]

DelphiSingapore

Delphi Automotive e Singapore hanno stretto un accordo per iniziare la sperimentazione di taxi a guida autonoma.

Il programma si svolgerà dal 2017 al 2019: il primo anno servirà a studiare la situazione e a preparare la necessaria infrastruttura tecnologica. L'anno successivo i primi veicoli a guida automatica inizieranno a girare per le strade.

Delphi fornirà la flotta di taxi, il cui utilizzo nella fase iniziale non sarà aperto a tutti ma soltanto ad alcuni passeggeri selezionati.

Nella prima fase del test ci saranno inoltre dei tecnici seduti dietro al volante dei taxi: la loro presenza servirà a garantire che non ci siano imprevisti, poiché saranno pronti a prendere il controllo dell'auto in caso di emergenza.

Se tutto andrà bene, nel 2019 i primi taxi completamente autonomi - senza alcun guidatore umano pronto a intervenire - prenderanno servizio in pianta stabile in una zona delimitata di Singapore. Per chiamarli si userà un'app simile a quella di Uber.

Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual Ŕ il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google Ŕ veramente brutta! Pi¨ che un auto Ŕ un'ovovia.
Ci toglierÓ il piacere di guidare e la nostra vita sarÓ un po' pi¨ triste.
AvrÓ un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarÓ maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi pi¨ lunghi o pi¨ lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non Ŕ chiaro di chi sarÓ la responsabilitÓ civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
SarÓ esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocitÓ o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno pi¨: giÓ immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (1894 voti)
Leggi i commenti (21)

Per Delphi, i taxi autonomi sono soltanto una parte del quadro generale, che comprende anche un intero ecosistema di servizi e infrastrutture, dai sistemi di comunicazione tra i veicoli a quelli dedicati alla gestione dei pagamenti.

Inoltre, a mano a mano che i veicoli a guida automatica prenderanno piede, ci saranno ricadute positive per tutti, o così promette Delphi: diminuiranno gli incidenti e anche il traffico diventerà più scorrevole.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Taxi a guida automatica, Uber inizia i test su strada
L'autobus senza conducente di Mercedes
La Google Car impara a suonare il clacson
Studio dimostra che le auto automatiche non saranno mai sicure

Commenti all'articolo (2)

{felix}
Cosa c'entra Uber? Il cardine del business di Uber Ŕ proprio il privato che si offre con la sua auto come taxi. Se il servizio nasce giÓ con questo scopo Ŕ un servizio di taxi automatici, punto e basta.
15-8-2016 00:00

Inteso forse come sacrificabili??? :wink: Leggi tutto
10-8-2016 16:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa ne pensi del ritocco digitale dei film classici (non solo di fantascienza)?
E' un falso storico; i film vanno visti come furono girati.
E' necessario, per evitare che certi film vengano dimenticati.
Va bene, basta che sia indicato chiaramente.
Non me ne pu˛ fregar di meno.

Mostra i risultati (3131 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics