Il guanto robotico per toccare gli oggetti virtuali

Dexmo porta il senso del tatto nella realtà virtuale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-10-2016]

dexmo

La realtà virtuale sta ricominciando a prendere piede e tutti i più grandi nomi dell'informatica sono al lavoro per essere i primi a conquistare gli utenti ma, da quanto visto sinora, c'è ancora un dettaglio che manca nel mondo virtuale: il tatto.

Tutto ciò cambierà grazie alla cinese Dexta Robotics e al suo Dexmo, un guanto che permette davvero di "toccare" gli oggetti virtuali. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quando devo spostarmi, lo smartphone mi viene comodo soprattutto per...
Consultare le previsioni del tempo.
Navigare le mappe di una città online.
Consultare le informazioni relative a negozi, bar e ristoranti della zona.
Consultare le informazioni relative al trasporto pubblico (autobus, treni, aerei e via dicendo).
Prenotare un taxi o una macchina Uber o un car sharing.

Mostra i risultati (1021 voti)
Leggi i commenti (5)
Ci sono voluti due anni e 20 prototipi prima di arrivare alla versione definitiva, ma ora Dexmo è in grado di offrire 11 gradi diversi di libertà di movimento e applicare una forza variabile a ogni dito per dare la sensazione che si sta toccando qualcosa di reale.

Nonostante l'aspetto un po' ingombrante, Dexta afferma che Dexmo è molto leggero e inoltre è in grado di funzionare «per un tempo relativamente lungo» senza bisogno di essere collegato alla rete elettrica.

Sembrerebbe il complemento ideale per tutti i visori VR che le grandi aziende stanno preparando e lanciando sul mercato, ma non è ancora possibile sapere quando Dexmo sarà in vendita.

dexmo2

«Vendere Dexmo» - spiega Aler Gu, CEO di Dexta Robotics - «è diverso da vendere oggetti di elettronica di consumo, perché non si può semplicemente tirar fuori Dexmo dalla scatola e iniziare a usarlo. Occorrono dei contenuti validi per far capire alla gente quanto innovativa sia davvero questa invenzione».

Per questo motivo Dexta sta contattando diversi sviluppatori di software per la realtà virtuale e la realtà mista: al momento del lancio Dexmo dovrà avere a disposizione una dotazione di programmi capace di sbalordire gli utenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
HoloLens, la realtà virtuale entra in salotto
La mano bionica con il senso del tatto
Tastiera Qwerty e mouse in un guanto
E-Skin, la pelle artificiale con il senso del tatto
Il guanto che traduce i gesti in parole

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i benefici maggiori che deriverebbero da una politica e una pubblica amministrazione più aperta e trasparente ai cittadini?
I giornalisti potrebbero informarsi più facilmente sulle attività di politici e amministratori e l'informazione al pubblico sarebbe più ampia e dettagliata.
Politici e amministratori renderebbero maggiormente conto ai cittadini del loro operato.
La qualità dei servizi in generale migliorerebbe.
L'opinione pubblica avrebbe più peso nelle decisioni amministrative e politiche.
In generale i nostri rappresentanti avrebbero elementi per prendere decisioni più appropriate.

Mostra i risultati (787 voti)
Gennaio 2020
Cooler Master: addio siringhe, ma la pasta termica non è una droga
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Tutti gli Arretrati


web metrics