Motore spaziale a microonde, la NASA è pronta per il primo test

Non consuma carburante e sfida le leggi della fisica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-10-2016]

cannae motore microonde

Il "motore impossibile" a microonde è uno di quei sogni proibiti della ricerca spaziale che sembrano belli ma irrealizzabili: permetterebbe di creare veicoli spaziali che si spostano senza consumare carburante.

L'obiezione che generalmente gli si rivolge è che un motore realizzato in questo modo violerebbe la legge sulla conservazione della quantità di moto, ma l'anno scorso un team della NASA ha portato le prove della sua fattibilità.

Ora il capo di quel gruppo di ricercatori, Guido Fetta, è pronto a dar via a un esperimento che mostri concretamente a tutti il funzionamento del motore a microonde, battezzato Cannae Drive.

Cannae Corporation, la società creata da Fetta per costruire il motore, dimostrerà il funzionamento della propria invenzione durante «una delle prossime missioni satellitari».

Il motore Cannae Drive sarà installato su un CubeSat, che sarà messo in orbita e dovrà mantenerla per un minimo di sei mesi senza poter contare su del carburante.

Sondaggio
Qual è il peggiore tra questi scenari?
I genitori possono alterare il DNA dei loro nascituri in modo che siano più intelligenti (o più prestanti fisicamente).
Gli assistenti ai malati e i badanti delle persone anziane sono per lo più dei robot.
La maggior parte delle persone hanno impiantati dispositivi con sensori di vario genere.
Lo spazio aereo viene aperto ai droni personali.
Un altro (per cortesia inserisci un commento)
Non lo so

Mostra i risultati (2287 voti)
Leggi i commenti (23)

I satelliti tradizionali posti in orbita bassa consumano infatti un po' di carburante per mantenere la propria posizione mentre orbitano intorno al nostro pianeta: quando il carburante si esaurisce, allora finisce anche la vita utile del satellite, che tipicamente assume un'orbita diversa da quella di funzionamento a causa delle forze che agiscono su di esso.

Il CubeSat equipaggiato con il Cannae Drive invece trae tutta l'energia necessaria dal sole, e per mantenersi in orbita usa la propulsione a microonde: non ha insomma alcun bisogno di carburante e, salvo incidenti, può restare in orbita indefinitamente. Almeno in teoria.

I sei mesi di permanenza nello spazio indicati per il test sono il minimo indispensabile per capire se questa tecnologia funzioni oppure no. Presto avremo la conferma di ciò: "presto", in questo caso, significa in una data imprecisata del 2017.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Io aspetterei le prossime dimostrazioni prima di intonare dei peana, così, giusto per sano realismo... :wink:
16-10-2016 17:05

{rosa}
@iluap: Guido Fetta sembra più un approfittatore, visto che Roger Shawyer è il vero inventore del motore, che oltretutto ha rendimento molto superiore al Cannae, a giudicare dall'esperimento cinese.
12-10-2016 15:43

{iluap}
Un grazie allo scienziato inglese Roger Shawyer, inventore del EmDrive, ai cinesi sperimentatori semi-riusciti e a Guido Fetta che è stato in gamba e fortunato ad affermare, pur con riserva, il 'motore impossibile'; tanto di cappello a tutti. La tecnologia è rivoluzionaria per le ripercussioni sulla fisica... Leggi tutto
11-10-2016 14:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2838 voti)
Settembre 2022
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 settembre


web metrics