Cosa c'è di nuovo, anzi, di migliorato

In prova: Nuance Dragon Professional 14



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-03-2017]

e

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
In prova: Nuance Dragon Professional 14

Ormai, per utilizzare una espressione di un funzionario di Nuance, tutto quello che c'era da scoprire sulla ricognizione vocale è stato fatto; quello che cambia nel tempo è in che modo e con quale efficienza viene fatto. La versione 14, per chi la installa e l'ha utilizzata nella release precedente, è sicuramente più efficiente. Anche chi non ha una voce limpida e ben scandita (condizione ideale in cui è facile raggiungere il 99% della ricognizione efficiente, come assicura la pubblicità) con un po' di training raggiunge presto ottimi livelli d'uso e l'acquisizione automatica di nuove parole e di correzioni di espressioni usuali fa il resto. Anche in termini di utilizzo l'efficienza è senz'altro più rapida, grazie al ridisegno della funzione "Cosa Posso Dire", di aiuto fondamentale in caso di difficoltà.

Praticamente ogni funzione del Pc può essere comandata via voce, perfino l'uso della tastiera e del mouse. Particolarmente gradita è la funzione Dragon Anywhere, che permette di sincronizzare profili utente tra Pc e periferiche mobili. Occorre ricordare che sono previsti inoltre diverse tipologie di input: microfoni via cavo, microfoni Bluetooth, registratori da cui riversare poi il parlato (Nuance elenca una nutrita serie di periferiche compatibili con il suo software.) Il sistema supporta e "legge" file Wav, Wma, M4a e MP3. L'input può avvenire anche utilizzando uno smartphone. La cosa più interessante è poi che la fase di training voce utente non abbisogna più di 5 minuti, ma sono sufficienti soli 60 secondi.

Un'altra funzione fondamentale è quella dell'autotext. Si tratta di un'utilissima funzione che permette di abbinare una frase, un paragrafo o un lungo brano con un comando vocale personale. Per esempio, si può creare un blocco di chiusura di una missiva commerciale ("... Vi ringraziamo per averci preferito e vi auguriamo bla bla bla..."), agganciarlo tramite una finestra di comando a una specifica sequenza vocale e il gioco è fatto.

L'ambiente Pro è legato a doppio filo con la creazione di comandi personali, comandi che possono anche essere strutturati ad albero: comandi che richiamano più comandi personali o generici. L'importante è tenere ben a mente cosa si crea se la loro messe diviene più numerosa, in considerazione del quantitativo già esistente di quelli standard, che si estende spesso in una ampia selva quando intervengono le diverse opzioni d'uso. D'altro canto è da tenere presente che i comandi possono essere anche creati per lanciare programmi presenti sulla propria macchina, anche mentre si sta dettando.

Sondaggio
Che cosa hai fatto almeno una volta nella vita in una cabina telefonica?
Mi sono spogliato e cambiato.
Ho fatto pipì.
Ho fatto l'amore (con un uomo, una donna o da solo).
Mi sono limitato a ripararmi per la pioggia.
Ho telefonato, ma usando il cellulare.
Ho fatto degli scherzi telefonici rimanendo anonimo.
Da teppista l'ho danneggiata.
Ho telefonato senza pagare.
Ho fatto delle banali telefonate, niente di più.

Mostra i risultati (4264 voti)
Leggi i commenti (23)

Rispetto alle edizioni precedenti, il lavoro è stato fatto soprattutto nel migliorare le prestazioni e l'efficienza del riconoscimento (ricordiamo ancora una volta che il sistema riconosce il parlato anche senza training). Ma una caratteristica ha attirato la nostra attenzione, caratteristica che può rappresentare una eccellente soluzione per alcune situazioni di lavoro.

Si tratta dell'AutoTranscribe: la cartella Agent AutoTranscribe, introdotta già da tempo e costantemente sottoposta a revisione, permette di trascrivere automaticamente le registrazioni che vengono aggiunte alla cartella stessa, associandovi un profilo utente. Questa funzione, presente dal prodotto Professional in su, è del tutto automatica, supporta diversi tipi di file sonori e risulta molto utile per chi utilizza un registratore portatile (l'elenco delle compatibilità è ampio, ma prove con registratori fuori elenco hanno assicurato comunque buoni risultati) per salvare appunti o scrivere off-line report o altro. È da rimarcare che la dettatura può avvenire anche attraverso uno smartphone.

d

Nuance, nei lunghi anni della sua esistenza, sottopone continuamente il suo prodotto di punta a continue migliorie; tra i punti di forza di questa versione c'è sicuramente l'integrazione pressoché totale con il pacchetto Office, la compatibilità avanzata e tollerante verso un esteso ventaglio di periferiche, l'aggiornata funzione di AutoTranscribe, la rapidità di risposta anche in presenza di macchine non al top delle prestazioni. Buona l'assistenza, anche telefonica, offerta da personale esperto e capace di inquadrare in maniera rapida il problema. Ovviamente il meglio lo si ottiene con le versioni più alte (come questa Professional) anche se Nuance non ha mai prodotto un manuale specifico per le funzioni aggiuntive; esiste solo quello, peraltro molto corposo, della versione generica e per quelle specifiche avanzate occorre farsi aiutare dall'intuizione e da una guida on line. Peccato!

In ogni caso l'assistenza telefonica o via email è sempre pronta a dare una mano. La possibilità di sincronizzare profili utente tra periferiche diverse rende molto elastico l'utilizzo per persone che adottano il prodotto in vari scenari.

DRAGON 14
Prezzo Euro 399,00 (Iva compresa): versione full.
Euro 249,00 (Iva compresa): aggiornamento da versioni 12 o 13.
Funzionalità 5

Il prodotto è completamente customizzabile; molteplici sono le funzioni di comando.

Prestazioni 4.5

Efficiente anche su macchine di media taglia. Prodotto per diversi sistemi operativi.

Ergonomia 4

Intuitivo e ben organizzato nei comandi; utile la funzione "Cosa posso dire?"

Documentazione e facilità d'uso 3.5

Manca un manuale utente specifico per le funzioni speciali del Professional.

Condizioni commerciali 3.5

La Pro è la versione orizzontale più avanzata e costosa; versioni parallele minori costano molto meno.

Giudizio Globale 4

E' l'unico prodotto di ricognizione del parlato commerciale di alto livello. Continuo l'aggiornamento.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)


{lisotte}
E' un buon software, anche se ormai ha raggiunto i suoi limiti da un pezzo, a parte i parziali revamping tanto per tirare su il business. Secondo me avrà un futuro solo se diventerà parte integrante di qualche sistema operativo o suite di grande respiro, semplificandosi attraverso un aumento dell'intelligenza, con... Leggi tutto
10-11-2016 16:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (399 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics