Microsoft e Qualcomm portano Windows 10 su ARM

Il successore di Windows RT riesce a eseguire Photoshop, Office e ogni altra app.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-12-2016]

windows 10 arm qualcomm

C'è stato un tempo in cui Microsoft credeva nel successo di Windows sui dispositivi con processore ARM.

Era il tempo di Windows RT ("fratello" di Windows 8), e il fatto che oggigiorno nessuno ne parli più è la dimostrazione di quanto Microsoft allora si sbagliasse.

Ormai, però, siamo nell'epoca di Windows 10, un sistema operativo che complessivamente ha ottenuto un'accoglienza ben diversa da quella riservata al suo predecessore. Così, Microsoft pensa di poterci provare di nuovo.

In occasione del WinHEC di quest'anno, il gigante di Redmond ha annunciato l'inizio della collaborazione con Qualcomm finalizzato a portare Windows su PC portatili a bassissimo consumo, tablet e smartphone.

Il vantaggio che Microsoft vede nei processori ARM, come lo Snapdragon di Qualcomm, è legato alla superiore efficienza energetica di questi rispetto ai processori Intel, efficienza che ne ha fatto la scelta d'elezione per pressoché ogni smartphone e tablet.

Ormai, l'hardware offerto dai dispositivi mobili permette di compiere sostanzialmente ogni operazione possibile su PC, a patto naturalmente che si parli di un utilizzo "normale": documenti, web, qualche gioco, ossia ciò che la maggior parte della gente richiede.

La crescente potenza di calcolo dei processori ARM, unita al fatto che spesso essi vengono accoppiati con chip grafici adeguati (a volte migliori di quelli che si trovano nei PC portatili) e alla facilità di integrazione con i moduli radio (per la connessione a Internet) rende questo mondo particolarmente attraente per Microsoft.

È su queste premesse che a Redmond immaginano un tablet o un ultraportatile con Windows 10 e Cpu ARM, dotato di un'enorme autonomia e che non fa rimpiangere dal punto di vista delle prestazioni le soluzioni con processore Intel.

Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (1458 voti)
Leggi i commenti (22)

Microsoft lo chiama Cellular PC e - dettaglio importantissimo - promette che sarà in grado di far funzionare sia le Universal App che le applicazioni scritte per piattaforma x86 e API Win32.

Non bisogna però dimenticare che il fallimento di Windows RT si deve soprattutto al fatto che il sistema non poteva far funzionare le applicazioni scritte per la versione "standard" di Windows: gli utenti che si aspettavano di utilizzare Office si trovarono subito a mal partito, poiché la versione disponibile per Windows RT era una sorta di "riduzione" della suite.

Perché questo nuovo tentativo di Microsoft abbia successo è quindi importante che questa volta tutte le applicazioni più diffuse siano utilizzabili, indipendentemente dall'hardware prescelto.

A Redmond sembrano averlo capito, e al WinHEC è stata mostrata una versione di Windows 10 che, montata su un dispositivo con processore Snapdragon, riusciva a far girare Adobe Photoshop senza problemi (come si vede nel video che riportiamo più sotto). Microsoft sostiene che anche Office funziona perfettamente.

Se ciò sarà confermato anche in uno scenario reale - ossia al di fuori di una demo organizzata da Microsoft stessa - allora Windows 10 per ARM avrà le carte in regola per avere successo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Red Hat e Lenovo scommettono sui portatili con processore ARM e sistema Linux
Windows 8 è considerato il nuovo Vista
Con il tablet Surface RT Microsoft ti regala la tastiera
Windows RT, prezzo in ribasso per favorire vendite tablet
Microsoft addestra i suoi a distinguere tra Windows 8 e RT

Commenti all'articolo (4)

Sovente purtroppo, però, sono i clienti stessi a privarsi di questa utile arma perchè vengono privati dello spirito critico che li porta a capire quando li stanno :inc: Questo con Windows RT non successe - o almeno il danno per i clienti fu basso inteso come numero di persone deluse - vedremo cosa succederà stavolta.
17-12-2016 19:32

Ciascuno di noi ha in mano l'arma più potente del mondo: NON COMPRARE, e meglio ancora se riesce a spiegarne il motivo ad un'ampia platea. E il bello è che NESSUNO può privarlo di qust'arma. Sarebbe ora di rendersene conto, e brandirla senza timore.
13-12-2016 14:14

{RIP}
C'è stato un tempo in cui i clienti erano ripettati perché erano considerati persone. Adesso sono considerati consumatori, entità virtuali prive di identità personale (appunto) e quindi usati per i test, pagati dagli stessi, e scaricati senza problemi se un business non funziona. Busisness is business e... Leggi tutto
12-12-2016 10:27

Interessante, ma mi chiedo come sia possibile far girare applicazioni compilate per processori x86/x64 su hardware arm. Che venga utilizzato un emulatore?
11-12-2016 23:29

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Gli smartphone integrano fotocamere sempre più potenti e tecnologicamente avanzate. Pensi che le fotocamere compatte diverranno un prodotto di nicchia?
Sì, perché è più comodo avere un unico dispositivo che faccia tutto quanto e che porto sempre con me
No, perché le fotocamere compatte saranno sempre un passo avanti con l'ottica, lo zoom, il flash e via dicendo
Non voglio azzardare una previsione.

Mostra i risultati (1721 voti)
Luglio 2019
Modalità incognito per i siti a luci rosse? Google e Facebook ti tracciano lo stesso
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Tutti gli Arretrati


web metrics