Il malware che ti spia dal microfono del PC

BugDrop registra tutto ciò che viene detto e lo invia a Dropbox.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-02-2017]

microfono malware

I ricercatori di CyberX che l'hanno scoperto l'hanno chiamata Operation BugDrop: il suo scopo è diffondere un malware che attiva a tradimento i microfoni dei PC e registra tutto ciò che l'utente dice.

Il malware arriva nella casella di posta dei bersagli sotto forma di un innocuo documento Word contenente macro.

Quando il documento viene aperto, la macro contenuta viene eseguita e il PC viene infettato. Se l'esecuzione delle macro è impedita, l'utente può ancora essere convinto ad attivarla: il documento contiene infatti un'immagine - costruita per sembrare un avviso di Office - che recita «Attenzione! Il file è stato creato con una versione più recente di Microsoft Office. È necessario abilitare le macro per visualizzare correttamente il contenuto del documento».

Se tutto va come previsto dai creatori del malware, l'infezione avviene: a quel punto il microfono si attiva e inizia a registrare, periodicamente viene scattato uno screenshot dello schermo, e tutto il materiale così generato - insieme a documenti e password - viene inviato a un account di Dropbox, da dove gli ideatori di BugDrop lo recuperano.

«Operation BugDrop è un'operazione ben organizzata che sfrutta un malware sofisticato e sembra essere sostenuta da un'organizzazione dotata di ingenti risorse» spiegano i ricercatori di CyberX.

Sondaggio
In che modo salvi informazioni importanti affinché nessuno le possa vedere sul tuo computer?
Salvo tutti i dati più importanti in una cartella protetta da password
Nessuno accede al mio computer
Il mio dispositivo è protetto da una password
I dati più importanti sono protetti da crittografia
Proteggo i miei dati quando presto il computer a un'altra persona
Elimino tutti i dati che non voglio che nessuno veda
Non ho dati importanti da proteggere

Mostra i risultati (1692 voti)
Leggi i commenti (7)

«In particolare, l'operazione ha bisogno di una notevole infrastruttura di supporto per memorizzare, decrittare e analizzare diversi Gbyte di dati al giorno. Serve anche un vasto gruppo di analisti umani per ordinare manualmente i dati catturati» aggiungono ancora i ricercatori.

È stato calcolato che sia già oltre 70 le organizzazioni prese di mira da BugDrop e che più di 600 Gbyte di dati siano stati sottratti: i bersagli sono reatà site in Ucraina e vanno dalle industrie ai sistemi di gestione delle infrastrutture (elettricità, gas), dai giornali e dalle televisioni agli istituti di ricerca scientifica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

purtroppo le cose non vanno viste dal punto di vista della persona informata e scafata, ma da quella dell'utente comune. Poi ci sono i casi molto particolari e difficili: Una mia amica ha avuto recentemente il computer criptato da un noto malware. lei è addetta contabilità fornitori nella ditta XZ, vede un messaggio proveniente... Leggi tutto
23-2-2017 14:14

Sei scusato, ma la tua chiosa sembra molto più calzante per il tuo commento che per il malware in questione: Se il malware è indirizzato con precisione su un particolare bersaglio: considerati gli obiettivi elencati a fine articolo, non ci vuole niente ad indirizzare agli indirizzi di posta elettronica relativi (che di solito sono... Leggi tutto
23-2-2017 12:50

{franco}
Se il malware è indirizzato con precisione su un particolare bersaglio, se il bersaglio abbocca, se il PC ha un microfono e se questo è sempre inserito, se il bersaglio parla di cose sensibili per gli attaccanti vicino al microfono, se quando viene scattato lo screenshot c'è qualcosa di sensibile sullo schermo,... Leggi tutto
22-2-2017 12:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (1060 voti)
Agosto 2022
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 20 agosto


web metrics