Studio UE: la pirateria aumenta le vendite di videogiochi

Anziché far danni, la copie illegali dei giochi favoriscono l'industria.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-09-2017]

pirateria vendite videogiochi

Che la pirateria sia un male assoluto che danneggia i produttori di contenuti è un'assioma che già altre volte è stato sconfessato.

Un nuovo studio, commissionato dalla Commissione Europea, continua in questa direzione affermando che non solo la pirateria dei videogiochi non danneggia l'industria, ma addirittura porta a un aumento delle vendite.

Il rapporto che illustra i risultati della ricerca è lungo 360 pagine, ma si può riassumere così: secondo gli autori, per ogni 100 giochi scaricati illegalmente i giocatori ottengono legalmente 24 giochi in più rispetto a quanto farebbero se la pirateria non esistesse.

È un bel colpo per iniziative come quella della BSA, che nel 2010 aveva annunciato che la pirateria del software (in cui rientra quella dei videogiochi), costa ogni anno 51 miliardi di dollari di mancati incassi e causa la sparizione di mezzo milione di posti di lavoro.

È tuttavia presto per assolvere i pirati e chiedere l'eliminazione delle leggi che puniscono la copia illegale: il medesimo studio avverte che le sue conclusioni comportano un non indifferente margine d'errore del 45%, il che ne mina in modo significativo l'affidabilità statistica.

Sondaggio
Qual è il tuo tipo di videogioco preferito?
Arcade
Avventura
Azione
FPS
Gestionale
Gioco di ruolo
Guida
Party game
Picchiaduro
Platform
Puzzle
Rhythm game
Serious game
Simulazione
Sportivo
Strategia

Mostra i risultati (1507 voti)
Leggi i commenti

Al di là di questa precisazione, gli autori continuano a sostenere che la pirateria è davvero negativa quando si considerano le vendite di film e libri, che non ha sostanzialmente alcuna incidenza sulle vendite di musica e che, per quanto riguarda i videogiochi, ha effetti anomali, come quello di spingere le vendite anziché farle crollare.

«L'effetto positivo dei download illegali sulle vendite di giochi si può spiegare con il successo di questo settore nel trasformare chi gioca illegalmente in un utente pagante» scrivono i ricercatori.

Ciò avviene perché chi usa un gioco pirata spesso viene affascinato dal gioco stesso e finisce con il pagare volentieri «per giocare con bonus extra o livelli in più».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Vero, in quel caso il margine di errore era sicuramente inferiore al 45%. :wink:
2-10-2017 18:53

Hanno scoperto l'acqua calda, Microsoft è diventata leader di mercato e si e arricchita proprio grazie alla "pirateria"
2-10-2017 17:16

Se questo è il margine d'errore dei risultati a cui sono giunti se lo potevano anche risparmiare lo studio... :roll: Leggi tutto
1-10-2017 18:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2836 voti)
Agosto 2022
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 12 agosto


web metrics