MacOS, pasticci e gaffe negli aggiornamenti a High Sierra e iOS 11



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-10-2017]

macos high sierra

Se avete aspettato ad aggiornare il vostro macOS alla versione 10.13, denominata High Sierra, e ad aggiornare il vostro iPhone, iPad o iPod touch alla versione 11 di iOS, avete fatto bene: ci sono stati parecchi problemi, oltre a quelli segnalati la settimana scorsa, tanto che Apple ha pubblicato degli aggiornamenti agli aggiornamenti.

Per macOS è uscito il Supplemental Update, che oltre a risolvere alcuni problemi di stabilità del programma d'installazione, di Adobe InDesign e della mail di Yahoo aveva un difetto decisamente imbarazzante: le password di protezione dei dischi cifrati in formato APFS erano visualizzate sullo schermo quando si usavano le applicazioni di gestione dei dischi, come racconta Apple. I problemi con Unity, la suite di sviluppo di giochi multipiattaforma molto popolare fra gli utenti Mac e iOS, invece continuano e vale ancora la raccomandazione di non aggiornare macOS a High Sierra se usate Unity. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
I cartelli di avviso inducono gli automobilisti a manovre di emergenza, frenando di colpo per poi accelerare nuovamente una volta passato l'autovelox. È allo studio un progetto di rimuovere tutte le segnalazioni anche da app e navigatori: sei d'accordo?
Sì, le strade saranno più sicure
No, servirà solo ad aumentare le multe

Mostra i risultati (1831 voti)
Leggi i commenti (14)

Per il mondo iOS, invece, sono stati distribuiti due aggiornamenti dopo il rilascio di iOS 11: il più recente, iOS 11.0.2, risolve i problemi di audio nelle telefonate fatte con l'iPhone 8, di sparizione di alcune foto (in realtà semplicemente nascoste ma non cancellate) e nella posta cifrata. Le magagne con chi usa Microsoft Exchange per la posta su iOS sono già state risolte con l'aggiornamento precedente (11.0.1).

Passati questi problemi di dentizione, per così dire, ora è probabilmente il momento giusto per aggiornare macOS e iOS se i vostri dispositivi lo consentono.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Falla in macOS High Sierra, password a rischio

Commenti all'articolo (2)

In Apple hanno imparato da M$ a rilasciare aggiornamenti di OS bacati o ci hanno studiato sopra da soli? :shock:
15-10-2017 17:41

{utente anonimo}
non sarei così sicuro di aggiornare a iOS 10.0.2, leggo ancora di rallentamenti. Inoltre a me si scaricano da soli ma poi spariscono poco prima della nuova versione, ora mi è sparito perciò prevedo a breve la 10.0.3....
10-10-2017 17:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3249 voti)
Luglio 2018
Google accusa la UE: Android rischia di non essere più libero
L'attacco che inganna il GPS con mappe false e manda fuori strada
Adesso che si fa? Strategie mitiganti
Bollette di 30 giorni, ma a vincere sono sempre i gestori telefonici
L'industria petrolifera semina disinformazione sulle auto elettriche
The Firefox Monitor ti svela se i tuoi dati sono stati hackerati
Giugno 2018
Facebook, un brevetto per attivare i microfoni degli smartphone a tradimento
Usare la batteria dello smartphone per rubare i dati
Bug in Windows 7, Microsoft si arrende e toglie il supporto alle vecchie CPU
PeerTube: come YouTube, ma senza censura e basato su BitTorrent
Come si fa a leggere i messaggi cifrati di WhatsApp e Telegram? Non è difficile
Come sarebbe Windows 7 se fosse nato nel 2018?
Il malware che infetta Windows 10 e scatta foto del desktop
Come si riconosce un video Deepfake? A occhio
Lucchetto ''smart'' annuncia a tutti la propria password
Tutti gli Arretrati


web metrics