Apple HomePod lascia un cerchio bianco sui mobili e li rovina. Apple: ''È normale"



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-02-2018]

homepod segni3

L'HomePod di Apple, in vendita dallo scorso 9 febbraio (ma non in Italia), ha ottenuto buone recensioni da parte degli appassionati di musica e qualche mugugno da parte dei primi utenti, quando si sono accorti del fatto che, scaduta la garanzia, una riparazione costerà loro ben 279 dollari. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual è stata secondo te la scoperta tecnologica più imponente, tra queste?
La fotografia
La riproduzione dei suoni
Il laser
L'elettromagnetismo
Il motore diesel
I computer
I raggi X
I robot
Vorrei suggerirne un'altra, nei commenti qui sotto

Mostra i risultati (2226 voti)
Leggi i commenti (10)
Intanto, però, l'attenzione si sta spostando verso un problema più vicino e concreto: pare infatti che l'HomePod, sia in versione bianca che in versione grigia, rovini i mobili di legno.

Diversi utenti che hanno appoggiato il loro nuovo altoparlante intelligente sulla credenza di casa o in generale su un mobile ligneo, si sono accorti al primo spostamento che sulla superficie s'era formato un debole ma perfettamente visibile cerchio bianco, proprio in corrispondenza dell'HomePod.

All'inizio pareva una bufala, o quantomeno una diceria non confermata. Invece è Apple stessa ad ammettere l'esistenza del fenomeno all'interno delle indicazioni da seguire per prendersi cura dell'altoparlante.

«Non è insolito» - si legge - «che un altoparlante dotato di base in silicone per attutire le vibrazioni lasci dei lievi segni quando posizionato su superfici di legno. I segni possono essere causati dagli oli che si disperdono tra la base in silicone e la superficie del tavolo, e spesso spariscono trascorsi diversi giorni dalla rimozione dell'altoparlante dalla superficie di legno».

«In caso contrario» - continua Apple - «strofinare gentilmente la superficie con un panno morbido e umido o uno straccio asciutto può rimuovere i segni. Se i segni persistono, pulire la superficie del mobile usando il sistema di pulizia raccomandato dal produttore del mobile».

«Se tutto ciò vi preoccupa» - conclude la guida, con quella che pare quasi una presa in giro forse involontaria rivolta agli utenti - «consigliamo di posizionare l'HomePod su una superficie diversa».

Insomma, per Apple non solo è normale che il suo altoparlante intelligente lasci degli antiestetici segni sui mobili, ma anche anche detti segni possano sparire spontaneamente, sparire con una semplice strofinata, oppure resistere ai tentativi (e quindi è necessario affidarsi a chi ha costruito il mobile, cosa non sempre facile).

Qui sotto, alcune immagini pubblicate dagli utenti di HomePod.

homepod segni
homepod segni2

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

E' la stessa cosa che ho pensato io. Se questo difetto lo avessero presentato come feature aggiuntiva - ideata prorpio a questo scopo - nella documentazione invece di dare indicazioni su come pulire, i fanboy avrebbero applaudito e gridato al miracolo. La cosa che mi sconvolge di più, comunque, è che un arnese che viene venduto a 349... Leggi tutto
18-2-2018 17:03

:lol: :lol: :lol: Leggi tutto
16-2-2018 23:19

E' una feature che permette di riposizionare il dispositivo nell'esatto punto in cui si trovava.
16-2-2018 18:03

La mia nonna forse ci avrebbe messo sotto un 8080, non di sicuro un Centrino™ :roll:
16-2-2018 16:37

Le nostre nonne, che la sapevano lunga, ci avrebbero messo sotto un centrino... :D
16-2-2018 11:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Devi indicare un indirizzo email per creare un account temporaneo su un sito Internet (ad esempio, per effettuare un ordine). Quale indirizzo email digiti?
Ho un solo indirizzo email che uso per tutte le registrazioni
Ho un indirizzo email che uso esclusivamente in queste situazioni
Uso l'indirizzo email dell'ufficio

Mostra i risultati (1278 voti)
Giugno 2022
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 giugno


web metrics