Samsung Max fa risparmiare dati e protegge la privacy

È la reincarnazione di Opera Max.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-02-2018]

samsung max play store hero

Fino a qualche tempo fa, l'app Opera Max ha rappresentato la salvezza per quanti usano intensamente il proprio smartphone Android ma hanno uno scarso traffico dati a disposizione.

Opera Max si incaricava infatti di limitare il consumo di dati in background, cercando al contempo di proteggere la privacy degli utenti implementando funzionalità da VPN.

Poi, però, Opera ha deciso di dismettere l'app, e pareva che tutte le comodirà che essa offriva dovessero morire con lei.

Invece Samsung ha riportato il vita il comodo software, seppure con alcune limitazioni e differenze rispetto all'incarnazione originale.

Ora si chiama Samsung Max, ha guadagnato un'interfaccia rinnovata ma allo stesso tempo ha perso la Vpn integrata. Non solo: ora funziona soltanto sui dispositivi Samsung.

Per il resto, le funzionalità che hanno fatto guadagnare a Opera Max l'apprezzamento degli utenti sono ancora presenti: per esempio se una app consuma più di un certo ammontare di dati nel corso di un determinato periodo di tempo (10 Mbyte in una settimana per impostazione di default), l'utente viene informato così che possa prendere provvedimenti.

Non manca nemmeno la funzione di compressione dei dati in ingresso: audio, video e fotografie vengono compressi prima di venir inviati allo smartphone «senza un'evidente perdita di qualità», un po' come avviene con la funzione Opera Turbo del browser desktop, permettendo così di risparmiare dati durante la navigazione.

Al posto della Vpn debutta inoltre una funzione di mascheramento Dns che però non altera l'indirizzo Ip.

«In tutto il mondo, i dati sono diventati un bene di prima necessità, ma molti piani tariffari sono ancora troppo costosi per gli utenti che vogliono trarre il massimo dalla tecnologia integrata nei loro dispositivi» ha commentato Swounghoon Oh, vicepresidente di Samsung.

«Con Samsung Max» - ha continuato - «i nostri utenti hanno maggiore autonomia e controllo sul consumo di dati e sulla privacy, in un'era in cui le minacce alla sicurezza, le app fraudolente e il tracciamento dei profili degli utenti va continuamente aumentando».

samsung max

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

@Cesco67 Grazie del chiarimento. Non conoscevo questa funzione anche perché Opera l'ho usato pochissimo, al tempo dei modem a 56k usavo Netscape come browser... Comunque concordo con te che oggi, su un browser desktop oggi l'utilità di questa funzione è pressoché nulla mentre per risparmiare i dati mobili preferisco tenere chiusa la... Leggi tutto
3-3-2018 18:23

@Gladiator Opera turbo è una funzione presente in Opera browser per desktop e mobile da parecchio tempo. Attivando questa opzione il browser dirotta le richieste http ai server di Opera i quali restituiscono le pagine web "modificate"; le modifiche consistono nella compressione delle immagini, nel blocco delle pubblicità e, ma... Leggi tutto
3-3-2018 16:21

@Cesco67 Quindi, se capisco bene il tuo post, almeno parzialmente, Opera ha inserito le funzionalità dell'app all'interno del browser, almeno nella versione per Android?
3-3-2018 15:22

Questa opzione c'è anche in Opera per Android (non so per altri os mobile), ma si chiama "Dati risparmiati". Leggi tutto
2-3-2018 09:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Stai installando un'applicazione. Cosa fai quanto compare il contratto di licenza?
Lo leggo attentamente e poi faccio click su “Accetto”
Do un sguardo al testo e poi accetto
Dipende dall'applicazione. A volte leggo il contratto di licenza
Non leggo mai il contratto di licenza. È davvero indispensabile?
Leggo il contratto di licenza dopo aver installato l'applicazione

Mostra i risultati (859 voti)
Giugno 2018
Il malware che infetta Windows 10 e scatta foto del desktop
Huawei brevetta lo smartphone ''tutto schermo''
Lucchetto ''smart'' annuncia a tutti la propria password
Lo smartphone pieghevole di Samsung con doppio display
Pseudoscienza al potere oggi: Sud Africa, Spagna, Stati Uniti
Windows 10, il 50% degli utenti ha dovuto pagare un tecnico per i problemi dell'aggiornamento
Ubisoft: ''Le console sono destinate a sparire: ancora una generazione e poi basta''
Bug in Facebook rende pubblici i post privati di 14 milioni di utenti
Microsoft affonda i datacenter per tenerli freschi
L'auto volante di Larry Page: si impara a guidare in meno di un'ora
Microsoft compra GitHub e i programmatori scappano
Il primo attacco informatico della storia... nel 1834?
Medico fa causa a paziente per una recensione negativa online
L'attacco sonico che manda in crash il sistema e rovina gli hard disk
Maggio 2018
Semplicità
Tutti gli Arretrati


web metrics