I panini sotto accusa: causano i cambiamenti climatici

Troppa CO2 verrebbe emessa nella loro produzione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-05-2018]

panini co2 cambiamento climatico manchester

Se in casa tenete il riscaldamento addirittura a un grado o due sotto al massimo consigliato, se chiudete il rubinetto quando vi spazzolate i denti, se avete sostenuto con orgoglio la lotta per l'abolizione dei sacchetti di plastica, potreste pensare che, tutto sommato, una pacca sulla spalla per quanto fate per l'ambiente ve la potreste meritare.

E sbagliereste, perché probabilmente fate qualcosa che per la salute del pianeta è pericolosissima, peggio che girare con una Volskwagen a gasolio: mangiate panini.

Non si tratta di una brutta battuta: secondo alcuni ricercatori dell'Università di Manchester, un normalissimo panino, che sia acquistato già pronto o che sia preparato in casa, ha una impronta ecologica devastante, tanto da incidere sulle variazioni del clima.

La ricerca che illustra questa teoria, supportata da tutta una serie di prove e misurazioni, si intitola infatti: Capire l'impatto sul cambiamento climatico dei cibi pronti: l'impronta di carbonio dei panini.

Sondaggio
I sacchetti biodegradabili sono più innovazione o più ecobufala?
Innovazione: faranno risparmiare petrolio e calare l'inquinamento.
Ecobufala: costano di più e per l'ambiente non cambia niente.

Mostra i risultati (3352 voti)
Leggi i commenti (20)

Gli studiosi, che per qualche motivo hanno deciso di concentrarsi su questo tipo di alimento ma non su altri, e dunque in realtà non hanno fornito una base su cui confrontarsi, hanno analizzato le emissioni generate dalla produzione di ogni singolo ingrediente (per una quarantina di ricette disponibili): oltre alla nascita dell'ingrediente in sé, il conto comprende anche il confezionamento e la refrigerazione.

I peggiori dal punto di vista ambientale, come ci si può aspettare, sono i panini confezionati che si possono acquistare al supermercato nel banco frigo: non solo non fanno troppo bene a chi li mangia perché forniscono troppe calorie, ma sono la causa dell'emissione di 1.441 grammi di CO2. Praticamente, è come guidare un'auto per 19 km.

Realizzare in casa il medesimo panino è meglio: sempre stando ai calcoli dei ricercatori, in questo caso l'emissione di anidride carbonica è di circa la metà.

Considerando il consumo elevato di questi alimenti, soprattutto in ambito anglosassone dove per sacrificare ogni cosa alla produttività la pausa pranzo spesso si riduce a un panino mangiato in fretta alla scrivania, gli scienziati di Manchester si sono detti preoccupati delle conseguenze sull'ambiente di tale nefasta pietanza.

I sudditi di Elisabetta II del Regno Unito, in particolare, mangiano 11,5 miliardi di panini all'anno: ciò si traduce in 9,5 milioni di tonnellate di CO2; come l'utilizzo di 8,6 milioni di auto per 365 giorni.

Così, per il bene del pianeta, i ricercatori - che non si spingono fino a suggerire il dimezzamento della popolazione dell'Universo - invocano una riduzione degli ingredienti: via la carne (soprattutto quella di maiale), che ha un'elevatissima impronta ecologica; ma via anche il formaggio, la lattuga e il pomodoro.

In che modo insalata e pomodori possano apportare troppe calorie a chi li consuma non è ben chiaro, né si capisce come proprio la produzione di questi ingredienti sia accusati di generare troppa anidride carbonica.

Ad ogni modo, secondo gli autori dello studio, eliminandoli ne dovrebbero guadagnare sia l'ambiente sia la salute dei consumatori di panini.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La vernice tanto bianca da sostituire l'aria condizionata
Se il cambiamento climatico minaccia il sapore dello champagne
Volkswagen: milioni di auto con malware iper-inquinante
Overshoot day, la Terra è in rosso
Bando ai sacchetti di plastica, ora è ufficiale
WWF: la Terra non ci basta più, ne servirebbero due
Per l'ambiente, un cane è peggio di un Suv
McDonald's brevetta il metodo per fare i panini
Il cheesburger in scatola

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Accidenti, se sono troppi!! Una volta si parlava molto di controllo delle nascite e dello "standing point" (mai più sentito nominare!)... quando se ne parlava, mi sembra, eravamo circa 3,5 miliardi; ora che siamo 7 l'argomento è sparito dalle pagine dei giornali e la pressione demografica è divenuta, come si avvertiva,... Leggi tutto
9-5-2018 12:07

D'altronde, se si comprendesse che 7 miliardi e passa di esseri umani su questo pianeta sono TROPPI, e che invece di piangere sulla crescita zero bisognerebbe adoperarsi per ridurre la popolazione ad un miliardo al massimo, possibilmente nel giro di un paio di generazioni, sarebbe un buon inizio. In passato ci pensavano le epidemie e le... Leggi tutto
8-5-2018 13:55

Credo di aver capito qual'è la soluzione planetaria subliminalmente auspicata da un certo tipo di ecologismo: il suicidio di massa... da praticarsi quanto prima a tutto vantaggio del pianeta di per se stesso. Se la razza umana decidesse una volta per tutte di togliersi catarticamente dalle p@##e, il nostro globo potrebbe finalmente... Leggi tutto
8-5-2018 13:01

{jared}
L'AIDES ci salverà link
7-5-2018 15:50

C'è sempre la crema di nocciole da spalmarci su... :) Alla peggio, burro salato e zucchero. :D :D :D Leggi tutto
7-5-2018 09:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1780 voti)
Giugno 2021
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Android 12: veloce, attento alla privacy e personalizzabile
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
WhatsApp, funzionalità ridotte se non si vogliono regalare i dati a Facebook
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 giugno


web metrics