La plastica commestibile che si prepara come il tè di kombucha

Scoby sostituisce gli inquinanti sacchetti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-07-2018]

Scoby by Roza Janusz 1

Si chiama Scoby l'alternativa ai sacchetti di plastica completamente biodegradabile e che si può anche mangiare.

L'ha inventata la studentessa polacca Rosa Janusz lasciandosi ispirare dal sistema di produzione del kombucha, un tè addolcito e fermentato prodotto con zucchero e lieviti.

Nella preparazione del kombucha si prepara una coltura batterica spesso indicata - sebbene impropriamente - fungo o, per l'appunto, Scoby, acronimo per Symbiotic Colony Of Bacterya and Yeast (Colonia Simbiotica di Batteri e Lieviti).

Nel realizzare il proprio materiale, Rosa Janusz parte da una base composta da batteri e lieviti, proprio come per il kombucha. La massa liquida viene adoperata per creare una membrana superficiale biodegradabile che si forma in un basso contenitore.

Dopo circa due settimana dalla formazione, periodo che trascorre con aggiunte periodiche di zucchero e altri scarti dell'agricoltura al composto, la membrana è pronta per essere raccolta.

Sondaggio
I sacchetti biodegradabili sono più innovazione o più ecobufala?
Innovazione: faranno risparmiare petrolio e calare l'inquinamento.
Ecobufala: costano di più e per l'ambiente non cambia niente.

Mostra i risultati (3456 voti)
Leggi i commenti (20)

Con essa si possono quindi realizzare confezioni del tutto ecologiche per contenere alimenti di scarso peso, quali semi, frutta secca o insalata.

Le proprietà della membrana - leggera, trasparente e modellabile - aiutano nella conservazione dei cibi, che nel tempo le trasmettono i propri aromi. Nel caso di alimenti acidi come le noci, il basso pH di Scoby aiuta a prolungarne la durata.

«Scoby» - spiega la studentessa - «può essere cresciuta dagli agricoltori non soltanto per la produzione di confezioni, ma anche per via del suo importante sottoprodotto che può essere, a seconda delle concentrazioni, un fertilizzante naturale o una bevanda probiotica. Così la produzione di confezioni non inquinerà più l'ambiente, ma addirittura lo arricchirà».

Qui sotto, alcune immagini e possibili impieghi di Scoby.

Scoby by Roza Janusz 2
Scoby by Roza Janusz 3
Scoby by Roza Janusz 5
Scoby by Roza Janusz 6

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

{lambro}
Io uso il Kombutcha tutti i giorni e lo faccio con zucchero (100 gr/litro) e tè verde; non aggiungo altro perché non è necessario, e il risultato è una bevanda aspra acetosa ma fantastica per la salute del corpo. Detto questo, sono abbastanza sicuro che questa soluzione sarà incensata pubblicamente e... Leggi tutto
12-7-2018 18:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (2116 voti)
Settembre 2022
Da Amazon un Kindle su cui si può anche scrivere
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 ottobre


web metrics