L'iPad Pro 2018 è tanto potente quanto un MacBook Pro



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-11-2018]

geekbench ipad pro

Portatile o tablet? Un tempo la divisione era abbastanza chiara: se tutto ciò che si deve fare è navigare in Internet, modificare qualche documento, giocare con qualche titolo poco impegnativo, allora va bene un tablet. Se invece occorre della potenza di calcolo, è necessario optare per un portatile.

Con l'arrivo dell'iPad Pro edizione 2018, da poco presentato da Apple, le carte in tavola sono completamente cambiate: il nuovo tablet con la mela morsicata è infatti più potente di molti laptop in circolazione, ed è persino capace di gareggiare con i MacBook Pro.

Non si tratta soltanto di affermazione pubblicitarie uscite dalla Casa di Cupertino: i test indipendenti eseguiti da Geekbench lo dimostrano.

I punteggi raggiunti dall'iPad Pro - 5030 nelle operazioni a core singolo, 17995 in quella a core multipli - dimostrano come nel single-core l'iPad sia in grado di competere a pari merito con il MacBook Pro 2018 con Cpu Core-i7 a 2,6GHz.

Quando si vanno a considerare i benchmark multi-core il MacBook Pro riesce ancora a conservare la prima posizione, ma la distanza non è grandissima.

Se poi si va a fare un confronto tra l'iPad Pro di quest'anno e la generazione del 2017, l'incremento di prestazioni diventa particolarmente evidente: il guadagno è di 1.122 punti nel single-core e di ben 8.685 punti in multi-core.

Sondaggio
Hai sostituito il tuo notebook (o netbook) con un tablet?
Sì, e riesco a lavorarci perfettamente.
Non l'ho ancora fatto, ma ci sto pensando.
Niente affatto, mi serve un vero notebook.
Li ho entrambi.
Non ne ho nessuno dei due.

Mostra i risultati (3940 voti)
Leggi i commenti (7)

Certamente bisogna ricordare come un confronto completo e diretto tra iPad e portatili, MacBook Pro compreso, è difficile in quanto i due sistemi si basano su architetture differenti: ARM nel caso dei tabletl x86 nel caso dei portatili. Ma bisogna riconoscere che i grezzi numeri dei benchmark dimostrano tutta la bontà del processore Apple A12X Bionic adottato dagli iPad Pro.

I test di Geekbench hanno peraltro permesso di scoprire un altro dettaglio che finora era sfuggito: è emerso infatti che l'iPad Pro con memoria interna da 1 Tbyte monta 6 Gbyte di RAM, mentre i modelli con 64, 256 o 512 Gbyte di memoria interna arrivano soltanto a 4 Gbyte.

ipad pro 2018 confronto macbook

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Galaxy Book2, la risposta di Samsung al Surface di Microsoft
I nuovi MacBook Pro sono così potenti che si surriscaldano. E rallentano drasticamente
iMac Pro, tanta potenza a prezzo esagerato

Commenti all'articolo (4)

Sarebbe interessante anche un confronto di durata della batteria alla massima potenza espressa. Leggi tutto
5-11-2018 18:51

{Shiba}
Virgola? Togliere "tanto"? Ma che stai a di'?
5-11-2018 11:06

Il titolo va corretto, o mettete una virgola dopo "potente" o togliete "tanto". Ho provato a segnalare un refuso, ma le pagine per comunicare allo staff tecnico, alla redazione, alla direzione, non funzionano.
4-11-2018 09:30

Sarebbe interessante conoscere anche la temperatura dell'Ipad alla velocità di un core i7
4-11-2018 00:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'auto che si guida da sola... (completa la frase)
ci permetterà di sfruttare il tempo perso guidando, magari in coda.
ci toglierà l'ultimo brandello di privacy.
ci farà viaggiare più sicuri.
ci esporrà a nuovi pericoli, dovuti ai bug o agli attacchi degli hacker.
ci consentirà di ridurre l'inquinamento.
ci priverà dell'autonomia.
sarà accettabile solo se ci permetterà sempre di scegliere la guida manuale.
sarà sicura solo se non permetterà mai la guida manuale.

Mostra i risultati (5493 voti)
Novembre 2018
Windows 10, ritorna l'October Update
Tim in piena tempesta: sfiduciato l'amministratore delegato Genish
Windows 10, aggiornamento problematico: non ricorda le associazioni dei file
Il bug di Windows 10 Pro che spinge gli utenti a passare alla versione Home
Il primo ibrido smartphone-tablet che si piega davvero
Microsoft abolisce il servizio Hotfix per Windows
Visita 9.000 siti a luci rosse dall'ufficio e infetta l'intera rete aziendale
Google si allea con iRobot per mappare le case degli utenti
Surriscaldamento globale entro 15 anni, per colpa dei Bitcoin
Ottobre 2018
IBM compra Red Hat Linux per 34 miliardi di dollari
La SIM che si connette direttamente a TOR
Adottando uno smart meter si può far calare la bolletta del 20 per cento
Ladri rubano una Tesla Model S armati soltanto di tablet e smartphone
Giovanissimi in fuga da Facebook
Il font che ti aiuta a ricordare quello che leggi
Tutti gli Arretrati


web metrics