Il test che ti dice quanto sei bravo a riconoscere il phishing



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-01-2019]

google quiz phishing

Se il phishing ha tanto successo il motivo è che distinguere le email inviate dai truffatori da quelle legittime, cui esse si ispirano nell'aspetto e nei contenuti evidenti, non è un'operazione banale.

Per chi lavora con i Pc e l'email può essere un'ovvietà riconoscere un indirizzo che sembra soltanto, ma non è, legittimo; per l'utente comune, invece, la differenza è spesso troppo sottile.

Il gruppo Jigsaw di Google ha così ideato un test online che permette a chiunque di affinare le proprie capacità di individuazione delle email di phishing.

Al momento in cui scriviamo il test esiste soltanto in versione inglese e non è dato sapere se un giorno ci sarà anche una versione italiana.

È comunque interessante sia per chi si senta già un esperto sia per chi avverte un po' di paura quando pensa all'esistenza di fenomeni come il phishing: poter toccare con mano - e in tutta sicurezza - facsimili dei maggiori esempi di truffe via email è un buon mezzo per abituarsi a riconoscerle, verificare le proprie competenze e, in ogni caso, proteggersi meglio.

Dopo aver inserito un nome e un indirizzo email - anche fasulli: servono unicamente affinché i messaggi di esempio sembrino più reali - viene sottoposta una breve serie di email in cui è verosimilmente possibile imbattersi aprendo la propria casella di posta elettronica.

Alcune di esse sono vere, altre sono messaggi di phishing. Chi si sottopone al test può tentare di indovinare e, dopo aver inviato la propria ipotesi, Google rivela se l'email fosse legittima o truffaldina, e anche quali siano i segni rivelatori della sua natura.

Sondaggio
Ricevi un'email con un allegato Word dal nome “Addebiti”. Cosa fai?
Scarico il file e lo apro. Dev'essere qualcosa di importante
Prima di aprirlo, scansiono il file alla ricerca di eventuali virus
Inoltro l'email alla mia banca o alla mia azienda
Cancello il messaggio

Mostra i risultati (3152 voti)
Leggi i commenti (20)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

{Sandra}
Ecco, questi articoli dovrebbero uscire ed essere promossi di più, un utile approccio ad un tema, la sicurezza informatica approcciato con metodologie di e-learning. Veramente utile!
28-1-2019 15:33

Il test è interessante ed istruttivo e permette di mettersi un pochino alla prova per identificare correttamente le mail di pishing: utile.
26-1-2019 14:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (1903 voti)
Luglio 2019
Modalità incognito per i siti a luci rosse? Google e Facebook ti tracciano lo stesso
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Tutti gli Arretrati


web metrics