Il modello del lattaio farà scomparire i contenitori usa e getta

Con Loop elimineremo la spazzatura, e quindi l'inquinamento.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-02-2019]

loop contenitori riutilizzabili

Lo chiamano The Milkman Model, Il modello del lattaio, in riferimento a una figura che, se ormai nel mondo reale è praticamente scomparsa, è tuttora molto viva nell'immaginario americano.

L'abbiamo visto anche nei film: il lattaio che, al mattino presto, fa il giro con il suo furgone per recapitare a domicilio il latte fresco in bottiglie di vetro e prelevare i vuoti del giorno precedente.

Ciò che di questa routine ha affascinato l'ultimo World Economic Forum è proprio la bottiglia: non viene gettata, ma lavata e riutilizzata quasi all'infinito.

Su questa base è nato Loop, un marchio «costruito attorno al futuro del consumo. E uno dei principi di questo futuro è che la spazzatura non dovrebbe esistere», come spiega Tom Szarky, CEO di TerraCycle, l'azienda dietro a Loop.

«Dobbiamo affrontare di petto l'intera idea di oggetti "a perdere" e "monouso" anziché limitarci a rimuovere la plastica dagli oceani» ha dichiarato Szarky in un'intervista.

Per farlo, Loop «tornerà indietro agli anni '50, quando l'azienda era proprietaria della bottiglia e i clienti potevano farsela consegnare e ritirare a domicilio».

Perché l'idea funzioni è però necessario avere dei partner importanti. Infatti Loop ha già stretto accordi con Nestlé, Pepsi, Procter & Gamble e Unilever, colossi che hanno già in mente come applicare i principi guida del progetto.

Sondaggio
Quando acquisti un elettrodomestico per la casa, valuti soprattutto...
che il CONSUMO energetico non sia elevato.
che lo SPAZIO occupato non sia eccessivo.
che mi faccia risparmiare TEMPO.
che il COSTO di acquisto sia basso.

Mostra i risultati (2149 voti)
Leggi i commenti

Procter & Gamble, per esempio, intende passare all'uso esclusivo di confezioni completamente riutilizzabili o riciclabili entro il 2030, per esempio distribuendo i prodotti della linea Pantene in contenitori di metallo, i detersivi Tide in bottiglie d'acciaio con tappo a vite e i colluttori Crest in bottiglie di vetro.

Similmente, Nestlé ha annunciato che i gelati Häagen-Dazs verranno confezionati in barattolini di acciaio inossidabile, e che l'obiettivo è azzerare la produzione di rifiuti già entro il 2025.

Il lancio dell'iniziativa Loop è previsto negli Stati Uniti nel corso del 2019: le prime zone coinvolte saranno gli Stati di New York, New Jersey e Pennsylvania.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La tazza riutilizzabile che farà sparire i contenitori monouso dai bar
Il biglietto dell'autobus? Costa cinque bottiglie di plastica
L'alternativa alla plastica viene dall'alga che si stampa in 3D
L'uomo che gettò in discarica una fortuna in Bitcoin
Plastica negli oceani, la situazione è peggiore del previsto
Raccoglie 250.000 euro per il cucchiaio commestibile

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 27)

Anche vicino a casa mia (o meglio, sulla strada che percorro spesso) c'è un distributore di latte del genere. Una volta ho portuto parlare anche con il proprietario (aveva appena fatto rifornimento). In realtà quel latte è soggetto fin nella stalla a controlli maggiori. Quindi da quel lato mi sento tranquillo. Il problema, a quanto mi... Leggi tutto
26-2-2019 22:16

Strano, nella.mia zona risulta correttamente aggiornato almeno nel 75% dei casi...
22-2-2019 23:05

Ho guardato il link, ma riporta dati piuttosto vecchi. Ho controllato quello che ho vicino a casa e secondo quel sito distribuisce latte crudo ma in realtà ora c'è solo latte pastorizzato in bottiglia ed altri prodotti tutti confezionati (yogurt, formaggio, biscotti, ecc.)
22-2-2019 21:42

Intendiamo proprio quelli che, almeno nella mia zona sono gestiti e riforniti da allevatori della zona che così riescono a spuntare qualche centesimo in più a litro di latte rispetto al mercato normale e, per quanto ne so, gli allevatori sono sottoposti ai normali controlli previsti dalla legge per tutti gli allevamenti. In merito a... Leggi tutto
22-2-2019 17:51

Intendete quei distributori di latte, self service, dove metti sotto la bottiglia e la riempi? Io non simpatizzo per quei metodi, come anche i distributori di acqua, perchè quelli qui sono stati anche danneggiati. Un metodo per far soldi senza dar lavoro a nessuno e con pochi controlli. Mi chiedo chissà cosa ci mettano dentro, poi.
18-2-2019 13:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (400 voti)
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Tutti gli Arretrati


web metrics