Svelato il Mac Pro 2019, con CPU Xeon fino a 28 core

La forma ricorda un po' una... grattugia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-06-2019]

mac pro 2019

Dopo il cestino della carta, ecco la grattugia: come il Mac Pro cilindrico del 2013 aveva subito evocato un paragone poco dignitoso, così ha fatto anche la sua incarnazione di quest'anno, promessa oltre un anno fa.

A dire la verità, il Mac Pro 2019 ha un aspetto più tradizionale, per un Pc, rispetto a quello del suo antenato; la particolare forma della parte frontale, però, ricorda davvero una grattugia per il formaggio, anche se la sua esistenza è puramente funzionale: serve a garantire un flusso d'aria ottimale per il raffreddamento dei componenti interni.

A parte questo dettaglio, il Mac più potente di sempre supporta i processori Intel Xeon fino a 28 core e può essere dotato di un massimo di 1,5 Tbyte di RAM; ha poi 8 slot PCIe (uno dei quali già occupato da due porte Thunderbolt 3) e due porte Ethernet a 10 Gigabit/s.

Inoltre, il Mac Pro è costruito con un design modulare, ossia è stato reso espandibile grazie al cosiddetto Mac Pro Expansion Module. Esso, occupando lo spazio di quattro slot PCIe, permette di aggiungere due schede grafiche: il supporto va dalla Radeon Pro 580x fino alla Radeon Pro Vega II Duo.

È disponibile inoltre un acceleratore grafico prodotto da Apple, chiamato Afterburner, in grado di decodificare fino a 6,3 miliardi di pixel al secondo permettendo di operare sui file video in altissima definizione senza difficoltà o rallentamenti.

Sondaggio
Quale fra questi consigli è davvero irrinunciabile per avere un Pc sempre in ottima forma? Rispondi al sondaggio e discutine con noi.
Cancellare i file non necessari.
Evitare le temperature eccessive.
Installare e aggiornare il software antivirus.
Interrompere o limitare l'uso di funzioni non essenziali.
Mantenere il computer ottimizzato e costantemente aggiornato.
Mantenere puliti display e tastiere.
Mettere il portatile in modalità "sleep" o "ibernazione" quando si effettua una pausa.
Non lasciare che il notebook si surriscaldi.
Utilizzare una borsa porta PC.

Mostra i risultati (2813 voti)
Leggi i commenti (31)

Tutto ciò ovviamente ha un prezzo non contenuto: il modello base del Mac Pro parte da 5.999 dollari (il prezzo in euro, al momento in cui scriviamo, non è stato ancora annunciato), mentre le vendite inizieranno in autunno.

mac pro 2019 01
mac pro 2019 02
mac pro 2019 03

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
macOS 10.15 Catalina non è ancora uscito e già ha una falla
Apple: l'atteso aggiornamento del Mac Pro arriverà nel 2019
Tim Cook: il 2017 porterà dei computer Apple ''grandiosi''
Il computer cilindrico di Samsung
Apple, tutte le novità della WWDC 2013
Microsoft: chi compra un Mac spende inutilmente di più
Gli otto cuori di Mac Pro e XServe

Commenti all'articolo (1)

Un utente casalingo ha veramente bisogno di un computer con una potenza sufficiente per controllare tutte le funzioni della Stazione Spaziale Internazionale per aprire un browser ed andare su #Fessbuk Sarà sicuramente un successone! :malol: :malol: :malol:
8-6-2019 10:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (1850 voti)
Maggio 2021
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Bye bye, Emotet
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Aprile 2021
Office manda in pensione Calibri: quale nuovo font preferite?
Windows 10, arriva l'Eco Mode per far tornare scattante il Pc
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 maggio


web metrics