Google, cambio al vertice: i fondatori lasciano

Page e Brin non avranno più ruoli dirigenziali all'interno del gigante che hanno costruito.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-12-2019]

page brin lasciano alphabet
Sergey Brin e Larry Page

Ha sempre un'aria da "fine di un'epoca" vedere i fondatori di una realtà cresciuta fino a dimensioni ciclopiche abbandonare la gestione della loro creatura.

Così è stato quando Bill Gates ha lasciato il timone di Microsoft, e così è ora che Larry Page e Sergey Brin annunciano di aver abbandonato i ruoli dirigenziali che ricoprivano in Alphabet, accontentandosi dei loro posti nel Consiglio di Amministrazione.

Alphabet - lo ricordiamo - è il gruppo di cui fa parte Google, ed è di costituzione relativamente recente. Fino a ieri, il suo amministratore delegato (o CEO) era Larry Page, e il suo presidente era Sergey Brin; CEO di Google, invece, era Sundar Pichai.

A dire la verità era già da un po' che i due fondatori non si interessavano direttamente delle varie operazioni condotte da Alphabet: era sempre Pichai a occuparsi di tutto.

Così ora assistiamo a un'evoluzione che Page e Brin stessi definiscono «naturale», nell'ottica di una semplificazione della dirigenza: non servono più due diversi amministatori delegati, dato che Pichai ora può esserlo sia di Alphabet che di Google.

Dal punto di vista pratico, il cambio non avrà conseguenze, anche perché si tratta soltanto di dare forma a una sostanza che già da mesi era realtà: il lavoro quotidiano continuerà così come fa ora.

La mossa era probabilmente stata decisa da tempo, ma prima di passare dalla fondazione di Alphabet alla cessione del timone Brin e Page hanno voluto che la nuova creatura si assestasse e imparasse a camminare con le proprie gambe.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google cambia nome: nasce Alphabet
Zio Bill va in pensione

Commenti all'articolo (4)

O semplicemente hanno finito i lavori e gli hanno consegnato le chiavi del bunker :roll: Non butta bene e in #USA i civili possono detenere anche fucili d'assalto :lol:
29-12-2019 23:30

O, pi¨ semplicemente, sono un pochino meno psicopatici di altri e hanno deciso di godersi un poco quella enorme quantitÓ di dollari che sono riusciti a procurarsi.
16-12-2019 19:23

{utente anonimo}
Io credo che, diversamente da quanto scritto, i veri motivi per cui i due drughi lasciano siano gli stessi che hanno spinto quello squalo di Gates a lasciare la dirigenza di M$, e cioè che il nome della società era troppo legato al nome del suo fondatore, con i relativi pericoli e conseguenze. Lo si vede anche in Facebook,... Leggi tutto
6-12-2019 20:12

purtroppo questi cambiamenti non sono mai positivi nŔ per l'azienda nŔ per gli utenti. Quando Microsoft pass˛ da Bill Gates a a quell'imbarazzante individuo di Ballmer iniziarono ad imporre Vista, windows8 ed inizi˛ il grande abbandono di windows (e la fortuna di Apple). La stessa Apple rischi˛ la chiusura dopo aver messo a casa Jobs.... Leggi tutto
5-12-2019 08:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali tra questi tuoi dati personali sono pubblici sui social network (chiunque pu˛ vederli e non solo i tuoi amici)?
Solo il mio nome per intero e la foto del profilo
In teoria tutto, non mi preoccupo delle impostazioni per la privacy
Nome completo, foto e post
Nome completo, foto, status, geolocalizzazioni e check-in
Non ci ho mai pensato

Mostra i risultati (895 voti)
Gennaio 2020
Apple rifiuta il caricabatterie unico proposto dalla UE
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Tutti gli Arretrati


web metrics