Star Wars, occhio ai siti che offrono streaming ma rubano la carta di credito

L'ascesa di Skywalker è nei cinema, e i truffatori ne approfittano per abbindolare i pirati.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-12-2019]

StarWars malware

Nonostante nelle primissime recensioni si trovi di tutto - c'è chi lo boccia senza pietà e chi invece lo trova una degna conclusione della saga - Star Wars: L'ascesa di Skywalker è un film che già sta attirando moltissimi spettatori.

Come sempre accade per i blockbuster, non tutti intendono gustarsi l'ultima fatica di J. J. Abrams in modo legale e così, nonostante sia arrivate nei cinema da pochissimi giorni, già la cercano sui soliti canali pirata.

Costoro non rischiano soltanto di incappare in copie di pessima qualità, ma anche di cadere nelle trappole che stanno spuntando nel web.

Diversi creatori di malware e criminali informatici in generale stanno approfittando della popolarità della pellicola creando falsi siti di streaming che promettendo di mostrare l'ultimo film di Star Wars rubano invece i dati delle carte di credito.

È Kaspersky la prima azienda a lanciare l'allarme: «I nostri ricercatori hanno individuato oltre 30 siti fraudolenti e profili sui social media camuffati da acccount ufficiali (ma il numero reale di questi siti potrebbe essere molto maggiore) che millantano di poter distribuire copie gratuite dell'ultimo film della saga».

«Questi siti» - continua Kaspersky - «raccolgono i dati delle carte di credito degli utenti incauti, asserendo la necessità di una registrazione al portale».

I siti di questo tipo si fanno quindi consegnare i dati e poi, per rendere ancora più credibile la bugia, consentono all'utente di scaricare un file che, stando alle promesse, dovrebbe contenere il film.

In realtà si tratta non di un video ma è quasi sempre un file eseguibile che contiene un malware che si installa sul PC e provvede a sottrarre i dati che vi trova.

I consigli per difendersi da questo genere di truffe sono persino ovvi: evitare di cercare i propri film preferiti su piattaforme di dubbia reputazione - quando non palesemente illegali, ma limitarsi alle offerte di contenuti in regola con la legge tramite i servizi noti.

In aggiunta a ciò, Kaspersky raccomanda di non seguire i link sospetti, soprattutto quelli che promettono di consentire la visione di un film ancora in programmazione nei cinema, e di controllare sempre l'estensione dei file che si scaricano: se è .exe (e non, per esempio, .avi, .mkv o .mp4) allora si tratta di un file eseguibile, probabilmente pericoloso.

«È caratteristico dei truffatori e dei cybercriminali cercare di sfruttare gli argomenti più popolari, e 'Star Wars' è un buon esempio di questa pratica, in questo mese» conclude Kaspersky.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Le estensioni per non farsi spoilerare l'ultimo film di Star Wars
Le pinze per barbecue di Star Wars

Commenti all'articolo (3)

Ma come si fa a cascarci ancora???? :shock: :shock: :shock: In ogni caso se spendessero pochi euro all'anno in un anti malware potrebbero tentare di accedere a praticamente tutti i siti che vogliono, se l'anti malware li blocca lo lasciano perdere, se l'anti malware non lo blocca allora il sito è, molto probabilmente, sicuro. Leggi tutto
24-12-2019 14:18

{utente anonimo}
Ma chi se ne frega di quel minestrone straribollito
21-12-2019 15:19

Mi chiedo chi possa essere così imbecille da inserire i dati della propria carta di credito su un sito di dubbia legalità... Non dico che certa gente meriti di essere truffata, tuttavia.....
20-12-2019 21:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Negli spazi per i commenti alle notizie, in che modo si comportano i maggiori siti di informazione online?
Sono eccessivamente censori. Se i loro articoli subissero lo stesso trattamento, accuserebbero di dittatura.
Mostrano una spudorata tendenza a privilegiare i commenti favorevoli alle loro linee editoriali.
Si limitano alle normali regole del vivere civile e delle leggi in vigore.
Danno importanti spazi e a volte dovrebbero contenere gli "ardori" dei commentatori con maggiore decisione.
Sodoma e Gomorra! Va bene la libertà d'opinione ma c'è un limite a tutto.

Mostra i risultati (1376 voti)
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics